La storia dell’uomo più ricco di Hong Kong, Li Ka-shing

Uno degli uomini d’affari più influenti dell’Asia, soprannominato “Superman”, è stato un umile operaio che lavorava 16 ore al giorno in una fabbrica di plastica.

La storia dell'uomo più ricco di Hong Kong, Li Ka-shing

Aveva solo 14 anni quando suo padre morì di tubercolosi. La famiglia era così povera che dovette vendere i vestiti del padre appena morto per comprare da mangiare. Non ebbe altra possibilità che abbandonare la scuola e trovare lavoro in una fabbrica, dove trascorreva 16 ore al giorno a produrre cinturini di plastica.

La vita per Li Ka-shing non era iniziata nel migliore dei modi.

Una vita guidata dai principi buddisti

Oggi, Li Ka-shing ha 92 anni ed è l’uomo più ricco di Hong Kong, con un patrimonio stimato di circa 31 miliardi di dollari. A Hong Kong, è affettuosamente noto come “Superman Li“.

Li ha sempre creduto che il buddismo possa essere la risposta alle domande profonde che sono al centro della vita. Ecco perché, lo scorso anno, ha costruito un Museo Buddista da 385 milioni di dollari nel monastero di Tsz Shan, nel Tai Po (Hong Kong). Nel suo discorso inaugurale, il miliardario ha rivelato: “I principi fondamentali del buddismo mi hanno aiutato in molti modi e mi hanno guidato attraverso numerosi problemi, paure e difficoltà“.

Li Ka-shing è nato il 13 giugno 1928 a Chaozhou, nella provincia del Guangdong (Cina). Come detto, perse il padre durante l’adolescenza e lasciò la scuola per sopravvivere.

Fiori in plastica a prezzi bassissimi

All’età di 22 anni, fondò la sua prima azienda, la Cheung Kong Industries, nel settore della plastica. Investì tutti i suoi risparmi, chiedendone in prestito a parenti e amici, per produrre fiori in plastica a prezzi molto bassi. Nel giro di pochi anni, l’azienda di Li divenne il più grande fornitore di fiori di plastica dell’Asia.

Ma questo era solo l’inizio della straordinaria avventura imprenditoriale di Li Ka-shing.

Nel 1958 investì nel settore immobiliare di Hong Kong e nel 1972 la sua società di sviluppo immobiliare, la Cheung Kong, fu quotata alla borsa di Hong Kong. Non soddisfatto, continuò ad espandersi acquisendo anche la Hutchison Whampoa (che possedeva, tra l’altro, anche 12.000 punti vendita in tutto il mondo) e la Hongkong Electric Holdings Limited.

Un passo sempre avanti

Li Ka-shing sembrava essere sempre un passo avanti rispetto alla maggior parte degli uomini d’affari dell’epoca e riusciva a valutare correttamente il futuro di ogni nuova attività. Ha investito in numerose start-up tecnologiche e aziende divenute di successo come doubleTwist, Facebook, Wibbitz, Bitpay, Blockstream, Zoom Video Communications, Impossible Food, solo per citarne qualcuna.

Nonostante la sua enorme ricchezza e al contrario di altri ricchi miliardari appariscenti, Li conduce uno stile di vita normale, lontano dagli eccessi e dallo sfarzo esagerato. Si sveglia ogni giorno alle 5 del mattino nella stessa casa che ha comprato più di 50 anni fa e il suo orologio preferito è un Citizen Watch economico.

Il lungo viaggio da operaio a imprenditore miliardario ha montato gli zeri dei conti bancari di famiglia, ma non certo la sua testa.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.