Razze italiane di cani: le 8 migliori e più rare

Ci sono un certo numero di razze di cani che hanno origine in Italia, alcune delle quali affondano le origini in secoli lontani. Ecco le più rare…

Razze italiane di cani: le 8 migliori e più rare

MASTINO NAPOLETANO

Mastino Napoletano

Il mastino napoletano ha una storia lunga e illustre. Discende infatti dai grossi molossi assiro-babilonesi, diffuso poi dagli Antichi Romani in tutta Europa. Per i cinofili è un un vero e proprio monumento vivente. Agli inizi del XX secolo la razza era quasi estinta ma, durante il secondo dopoguerra, fu rigenerata nelle campagne napoletane ed avellinesi, dalle quali è derivato il nome di mastino napoletano.

PASTORE MAREMMANO

Pastore Maremmano

Questo cane veniva usato per proteggere le pecore dai lupi in Abruzzo. È una razza riconosciuta per la sua lealtà, equilibrio e coraggio. Inoltre, sono cani che possono diventare estremamente protettivi nei confronti del loro padrone e del loro territorio.

LAGOTTO ROMAGNOLO

Lagotto Romagnolo

Lagotto, in dialetto romagnolo significa “cane d’acqua“. Questa razza si è sviluppata nelle zone paludose del sud del delta del Po, soprattutto nelle pianure di Comacchio. I Lagotto sono famosi per essere amorevoli, desiderosi di imparare e ben addestrabili.

LEVRIERO ITALIANO

Levriero Italiano

Razza famosa nel periodo rinascimentale, si ritiene che abbia origini in Grecia o Turchia. Sono cani molto cordiali, rilassati e giocosi ma, come molte altre razze, hanno bisogno di tanto esercizio fisico.

CORSO ITALIANO

Corso Italiano

Si tratta di una razza grande e muscolosa (tipo mastino), presente in Italia da centinaia di anni. Questi cani sono stati allevati per proteggere la proprietà e per cacciare grandi animali, ma talvolta venivano impiegati anche nella pastorizia.

BRACCO ITALIANO

Bracco Italiano

Il Bracco Italiano è ritenuto una delle razze da ferma più antiche d’Europa, risalente tra il quarto o quinto secolo a.C. nell’Italia settentrionale. Questi cani si erano quasi estinti nel diciottesimo secolo, ma alcuni allevatori sono riusciti a farli sopravvivere.

BOLOGNESE

Bolognese

Questa razza risale almeno all’XI secolo, quando questi cani erano adorati dall’aristocrazia italiana. Nel corso della storia la razza si è quasi estinta ma un allevatore italiano negli anni ’80 ha contribuito a ripristinarla. Sono cani calmi, amorevoli e socievoli, tanto che amano avere persone intorno a loro per la maggior parte della giornata.

PASTORE BERGAMASCO

Pastore Bergamasco

Originariamente veniva utilizzato per la pastorizia e per la difesa del bestiame nella zone montuose di Bergamo. La sua pelliccia lo manteneva isolato dal freddo e le enormi ciglia tenevano la neve lontana dai suoi occhi. Si tratta di una razza piuttosto rara e, come animale domestico, è amorevole e devoto.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono disabilitati. Per commentare gli articoli è possibile farlo sulle nostre pagine social su FACEBOOK, TWITTER o INSTAGRAM ***