Quanto è stupido non usare le biciclette? Le Top10 di Amazon

Tutti noi, da bravi italiani, pensiamo in fondo di essere furbi. Ma siamo sicuri che non usare la bicicletta sia davvero così furbo?

A Copenaghen quasi la metà di tutti gli spostamenti a scuola e al lavoro avviene in bicicletta. E le condizioni meteorologiche in Danimarca non sono certo delle migliori.

I danesi dicono che non esiste il brutto tempo, ma soltanto l’abbigliamento sbagliato.

Alcune persone vanno in bicicletta in ospedale per partorire, i corrieri postali usano le biciclette per consegnare i pacchi, chi viaggia usa la bicicletta per raggiungere l’aeroporto tirandosi dietro le valigie. Ma c’è anche chi gestisce un servizio mortuario pedalando, trainando una cabina su due ruote con il defunto. Ai danesi piace così.

Un totale controllo di quando uscire e quando arrivare

La bicicletta è il modo più veloce per spostarsi da un punto all’altro, è la liberazione dagli autobus e dalle loro fermate frequenti ed evita la preoccupazione di dove parcheggiare l’auto. Insomma, la bicicletta dà alle persone il completo controllo di quando uscire e quando arrivare.

Considerazioni naturali per la gente che vive in Danimarca, fantascienza per chi vive in Italia.

Secondo i dati dell’Istituto Superiore di Sanità, in Italia il 62% dei bambini viene portato in auto a scuola e il 10% in scuolabus. Gli adulti che invece si spostano abitualmente in bicicletta sono soltanto l’11%. Il nostro paese, in compagnia di Irlanda e Portogallo, è ai primi posti per l’utilizzo dell’auto nel tragitto casa-scuola.

Che si tratti di muoversi a piedi o in bicicletta, bambini e adulti in Italia sono decisamente pigri.

E pensare che, in un paese dove i prezzi della benzina sono tra i più alti d’Europa, non dovrebbe mancare lo stimolo economico per usare la bicicletta. A ragione, la gente si lamenta di quanto sia cara la benzina ma, evidentemente, non abbastanza cara da invogliare le persone ad usare le due ruote.

Tornando alla Danimarca, il comune di Copenaghen ha scoperto con un indagine tra i propri cittadini che ciò che li spinge a pedalare è il fatto che sia più conveniente delle alternative (55%). Solo il 16% ha citato benefici ambientali.

Qualsiasi danese pensa che sia stupido non andare in bicicletta. Forse, un giorno, ci arriveremo anche noi…

Le 10 biciclette più vendute su Amazon in Italia

1
2
3
4
5
6

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

1 Commento

  1. Il modello Maoista è stato fortunatamente dismesso dagli Italiani anni addietro. I Danesi, in compagnia di qualche altro illuminato Paese del nord Europa ripropongono uno stile di vita che non sottende obbligatoriamente virtù, saggezza ed intelligenza ma piuttosto esaltazione di una illusoria forma fisica ed una forte tendenza alla parsimonia, spinta fino alla taccagneria. Chi immagina un futuro pedalando deve essere disponibile, contemporaneamente, ad adottare anche altre e più sostanziali regressioni se vuole fare inopportune e mendaci morali al mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.