Le migliori città dove vivere: classifica 2012

Per l’Economist Intelligence Unit non ci sono dubbi su chi sia la regina delle migliori città dove vivere: Melbourne, in Australia.

archivio MR

Melbourne è stata incoronata nel 2012 come la città più vivibile del mondo, per la seconda volta consecutiva. Gli analisti dell’Economist Intelligence Unit hanno preso in considerazione 140 città e hanno misurato fattori come, per esempio, stabilità, ambiente culturale, istruzione, infrastrutture, sistema sanitario e qualità dell’aria e del verde.

Nelle prime 10 posizioni primeggiano 4 città australiane, 3 città canadesi e nessuna città svizzera e nessuna città americana. Rispetto alla medesima classifica, stilata 6 mesi fa, non ci sono stati importanti cambiamenti rispetto alle prime 65 posizioni.

Ecco le prime 10 posizioni della classifica dell’Economist Intelligence Unit per il 2012:

  1. Melbourne (Australia)
  2. Vienna (Austria)
  3. Vancouver, (Canada)
  4. Toronto (Canada)
  5. Calgary (Canada)
  6. Adelaide (Australia)
  7. Sydney (Australia)
  8. Helsinki (Finlandia)
  9. Perth (Australia)
  10. Auckland (Nuova Zelanda)

Da un punto di vista statistico, la  classifica è influenzata in modo significativo dalla densità della popolazione. Questo spiega la presenza di molte città canadesi (3,4 persone per chilometro quadrato) e città australiane (2,88 persone per chilometro quadrato). La densità della popolazione media mondiale è di 45,65 persone per chilometro quadrato.

La prima città italiana che compare nella classifica è Milano, al 46° posto, seguita da Roma al 49°.

La città dove si vive peggio? Secondo questa classifica, l’ultimo posto è stato raggiunto da Dhaka, in Bangladesh.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***