I paesi con la migliore reputazione del mondo (2013)

La reputazione di un paese è fondamentale per attirare turismo e investimenti. Anche se l’Italia non compare nelle prime posizioni, ottiene una valutazione abbastanza positiva.

archivio MR

Si può misurare la reputazione di un paese? Cosa significa per una nazione avere una buona o cattiva reputazione? Quali sono i paesi più rinomati nel mondo?

Il Reputation Institute, società di consulenza statunitense con uffici sparsi in tutto il mondo,  ha provato a misurare alcuni parametri (rispetto, fiducia nelle persone, ammirazione e grado di affinità) e a mettere in fila 50 paesi di tutto il mondo.

Intervistando 27.000 persone, residenti in tutti i paesi del G8, il Reputation Institute ha incrociato il cosiddetto good feeling per un paese con altri 16 attributi, tra i quali la qualità del cibo, dello sport, dello svago, dei prodotti e dei servizi.

Nella lista compaiono paesi che spesso troviamo ai primi posti nelle classifiche di questo genere, con l’eccezione degli Stati Uniti. Una sorpresa abbastanza positiva è la posizione dell’Italia, che anche se non compare nelle prime dieci posizioni, ottiene un punteggio soddisfacente.

La reputazione di una nazione è molto importante, anche da un punto di vista economico, poichè è il motore di un’industria come il turismo e per tutti i servizi ad essa collegati. Inoltre, molto spesso, gioca un ruolo determinante nelle scelte degli investitori alla ricerca di paesi dove investire i capitali.

La classifica 2013 dei paesi per grado di reputazione è la seguente:

  1. canadaCanada
  2. sveziaSvezia
  3. svizzeraSvizzera
  4. australiaAustralia
  5. norvegiaNorvegia
  6. danimarcaDanimarca
  7. nuova zelandaNuova Zelanda
  8. finlandiaFinlandia
  9. olandaOlanda
  10. austriaAustria

L’Italia si classifica al 16° posto, davanti a Francia, Spagna e Portogallo. Gli Stati Uniti compaiono soltanto in ventiduesima posizione, dietro al Brasile ed al Perù.

Al 50° e ultimo posto troviamo l’Iraq, dietro a Iran, Pakistan e Nigeria.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

*** I commenti sono disabilitati. Per commentare gli articoli è possibile farlo sulle nostre pagine social su FACEBOOK, TWITTER o INSTAGRAM ***