Le 10 migliori città del mondo in cui vivere nel 2022

In quale città del mondo si vive meglio? Nel 2022, secondo la rivista Global Finance, la risposta è una sola: Londra.

Le 10 migliori città del mondo in cui vivere nel 2022

Se mettiamo in fila tutte le città del mondo e scegliamo quali sono le migliori per vivere, arriviamo tardi, perché c’é qualcuno che lo ha già fatto.

Si tratta di Global Finance, che ha redatto la sua classifica 2022 in base a 8 parametri: l’economica, la ricerca e sviluppo, la cultura, la vivibilità, l’ambiente, l’accessibilità, le percentuali di morti per Covid-19 e il tasso di crescita annuale della popolazione. I dati provengono da varie fonti, tra le quali ci sono Global City Power, Johns Hopkins University, Statista e Macrotrends.

Londra, Tokyo e Shanghai sul podio

Dopo la raccolta di tutti i dati e le analisi statistiche, la città che ha conquistato la prima posizione è stata Londra, che ha guadagnato punteggi elevati per tutti i parametri considerati, ad eccezione di quello della mortalità per Covid-19. Cosa che non si è verificato nel caso di Tokyo, seconda classificata, anche grazie ad un punteggio molto alto nella lotta al Covid-19. La stessa cosa si è verificata anche per Shanghai, al terzo posto della graduatoria. La megalopoli cinese non si sarebbe classificata tra le prime dieci città se non fosse per la cifra eccezionalmente bassa di mortalità per Covid-19 e per la sua forte crescita demografica.

Va poi sottolineato che le città dell’Italia, degli Stati Uniti, del Giappone e della Russia sono state penalizzate dalla mancanza di crescita della popolazione. Infatti, in questi paesi la popolazione è stabile o in diminuzione, cosa che porta a cupe previsioni per le generazioni future, che si troveranno a vivere in luoghi meno vivaci, meno diversificati e meno ricchi.

Ma ecco le 10 migliori città in cui vivere nel 2022, secondo Global Finance













METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono disabilitati. Per commentare gli articoli è possibile farlo sulle nostre pagine social su FACEBOOK, TWITTER o INSTAGRAM ***