I 10 più grandi direttori d’orchestra di tutti i tempi

Ecco dieci leggende della musica classica: i più formidabili, talentuosi e rivoluzionari direttori d’orchestra che siano mai esistiti.

I 10 più grandi direttori d'orchestra di tutti i tempi

La maggior parte delle persone non capisce bene cosa faccia esattamente un direttore d’orchestra, oltre ad agitare le braccia durante un concerto. Ciò è abbastanza comprensibile dal momento che gran parte del lavoro di un direttore d’orchestra si svolge lontano dai riflettori.

Un grande direttore d’orchestra si allena per decenni e, di solito, padroneggiando almeno uno strumento al massimo livello. Inoltre, deve conoscere perfettamente il funzionamento degli strumenti, meglio di chi li suona. Trascorre mesi imparando gli spartiti, a volte anche memorizzandoli, prima delle prove d’orchestra che si verificano nelle settimane prima di un’esibizione. Durante lo studio della partitura, il direttore usa i suoi anni di esperienza e conoscenza per interpretarne i contenuti, attingendo dalla letteratura accademica e dalla musica registrata per prendere decisioni esecutive su fraseggio, tempo, dinamica, ritmo, temporalità, equilibrio e innumerevoli altri aspetti.

Ciò considerato, il dibattito su quale sia il miglior direttore d’orchestra di tutti i tempi è sempre acceso e, anche tra gli appassionati di musica classica, il verdetto non è unico. D’altronde, per apprezzare le doti interpretative di ogni direttore esiste un solo modo: aver assistito ad una delle sue performance oppure, ma non è la stessa cosa, ascoltare un’incisione.

In questo modo è maturata la graduatoria di ClassicFm, che ha raccolto i 10 più grandi direttori d’orchestra di tutti i tempi, certamente suscitando l’approvazione di alcuni appassionati e l’indignazione di altri.

10º

HECTOR BERLIOZ (1803 – 1869)

hector berlioz

Il mondo della musica si divise nel considerare Hector Berlioz un genio oppure un pazzo. Di certo era famoso per la straordinaria capacità di ascoltare ciò che ogni singolo strumento stava facendo, anche quando l’intera orchestra suonava insieme. Strinse amicizia con alcuni tra i più grandi musicisti dell’Ottocento tra cui Franz Liszt, Fryderyk Chopin e Camille Saint-Saëns. Conobbe anche Richard Wagner con cui strinse amicizia ma, poi, finí per odiarlo.

ARTURO TOSCANINI (1867 – 1957)

arturo toscanini

Molti considerano Arturo Toscanini il più grande direttore d’orchestra di Giuseppe Verdi che sia mai vissuto. La cosa non è sorprendente visto che ha iniziato la sua vita musicale suonando sotto lo stesso Verdi. Toscanini ha anche presentato in prima assoluta “La bohème” e “Turandot“, entrando così nella leggenda.

GUSTAVO DUDAMEL (1981 – in vita)

gustavo dudamel

Dudamel è apparso sulla scena internazionale come un giovane brillante nei primi anni 2000. È il direttore musicale sia della Simón Bolívar Symphony Orchestra del Venezuela che della Los Angeles Philharmonic statunitense.

FRITZ REINER (1888 – 1963)

fritz reiner

Immigrato negli Stati Uniti dall’Ungheria, Fritz Reiner è diventato famoso come direttore della Chicago Symphony. Nonostante venga ricordato soprattutto per le sue interpretazioni di compositori moderni, il suo grande amore era Mozart.

MARIN ALSOP (1956 – in vita)

marin alsop

Direttore principale della Bournemouth Symphony dal 2002 al 2008, ha fatto la storia nel 2007 come prima donna ad essere nominata direttore musicale di una grande orchestra americana, la Baltimore Symphony.

VALERY GERGIEV (1953 – in vita)

valery gergiev

Brillante direttore d’orchestra russo, riesce ad interpretare Tchaikovsky come nessun altro. Dirige nei più prestigiosi teatri d’opera, sale da concerto e festival del mondo. Inoltre, collabora con le maggiori orchestre, dai Berliner Philharmoniker ai Wiener Philharmoniker, dalla Filarmonica della Scala alla London Symphony Orchestra.

NADIA BOULANGER (1887 – 1979)

nadia boulanger

Nadia Boulanger, francese, ha debuttato come direttore d’orchestra nel 1912, all’età di soli 24 anni. Oltre che come direttore d’orchestra diventò celebre per il suo lavoro di insegnante di più generazioni di musicisti, tra i quali Leonard Bernstein, Aaron Copland, Philip Glass, Quincy Jones e Astor Piazzolla.

HERBERT VON KARAJAN (1908 – 1989)

herbert von karajan

Questo personaggio straordinario ha legato il suo nome con quello della Filarmonica di Berlino per 35 anni. Di fatto, è stato la prima superstar classica dell’era discografica, vendendo circa 200 milioni di dischi in tutto il mondo.

SIR COLIN DAVIS (1927 – 2013)

sir colin davis

Iniziò la carriera come clarinettista mentre il suo grande desiderio era di diventare direttore d’orchestra, ruolo nel quale non venne ammesso per la sua scarsa propensione a suonare il pianoforte. Raggiunse l’apice della carriera avanti con gli anni, quando interpretò magistralmente musiche di Berlioz, Sibelius e Mozart. Il suo nome è rimasto scolpito alla London Symphony Orchestra, di cui divenne direttore nel 1995.

LORIN MAAZEL (1930 – 2014)

lorin maazel

Maazel è stato un bambino prodigio, debuttando sul podio all’età di otto anni. Era nato a Parigi ma visse negli Stati Uniti dove iniziò a studiare violino a soli cinque anni. Nel 1941 diresse, su invito di Arturo Toscanini, anche la National Broadcasting Corporation Symphony Orchestra. In quell’occasione,Toscanini esclamò rivolto al bambino-prodigio ”Dio ti benedica!“. Ha guidato, tra le altre, la New York Philharmonic, la Cleveland Orchestra e l’Opera di Stato di Vienna.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***