Hai un tatuaggio visibile? Le possibilità di ottenere un lavoro si abbassano

Avere tatuaggi visibili può ridurre le possibilità di ottenere un lavoro, anche se dipende da dove si trovano i tatuaggi e da cosa raffigurano.

Hai un tatuaggio visibile? Le possibilità di ottenere un lavoro si abbassano

A qualcuno suonerà male, ma avere un tatuaggio visibile può ridurre le possibilità di ottenere un lavoro.

I risultati di un’indagine di qualche anno fa lo confermano, così come il fatto che dipende da dove si trova il tatuaggio e da cosa raffigura. Inoltre, i lavori più difficili da ottenere per chi ha tatuaggi sono quelli che comportano di trattare con i clienti.

Anche se queste conclusioni sono state presentate alla British Sociological Association e si riferiscono ad interviste nel Regno Unito, non è da escludere che riguardino da vicino anche il mondo del lavoro di altri paesi.

I tatuaggi visibili sono uno stigma

Quindici manager responsabili della selezione del personale di organizzazioni di diversa natura (un hotel, una banca, un’università, un carcere, un municipio, etc.) hanno per la maggior parte convenuto che i tatuaggi visibili sono uno stigma.

Qualcuno ha detto che i tatuaggi visibili fanno sembrare sporca una persona. Inoltre, i tatuaggi sono la prima cosa di cui un reclutatore parla con i suoi colleghi quando la persona è uscita dalla porta.

In realtà, i manager intervistati si sono detti preoccupati per ciò che i clienti dell’azienda possono pensare. Non si tratta di un atteggiamento negativo del reclutatore verso i tatuaggi, ma di come i clienti potrebbero percepire i dipendenti con tatuaggi visibili. Dipendenti visibilmente tatuati potrebbero essere percepiti dai clienti come disgustosi, ripugnanti o disordinati. I clienti possono ricavare una percezione negativa dal servizio di un’azienda, basandosi su stereotipi secondo cui chi è tatuato è un criminale o un drogato.

La prima impressione è quella che conta

È innegabile che tutti noi giudichiamo le persone alla prima impressione e le conclusioni che traiamo sono rapide, quasi immediate. Immaginate di entrare nell’ufficio di un avvocato o di un dentista dove la receptionist ha tatuato sul braccio una svastica o una scritta “Fuck off“. Probabilmente, non vi sentireste a vostro agio.

Tuttavia, esistono alcuni settori dove le cose stanno diversamente. Ad esempio, un responsabile delle risorse umane in una prigione ha evidenziato come i tatuaggi per una guardia carceraria possano essere qualcosa di positivo, un modo per stabilire una connessione con i carcerati.

I tatuaggi hanno ancora un certo grado di tabù ma, in un futuro non così lontano, potrebbero diventare maggiormente accettati. Tuttavia, ad oggi, chi sceglie di farsi un tatuaggio visibile, farebbe bene a sceglierne uno che non possa risultare sgradevole ai futuri colleghi e clienti, oltre che ai selezionatori del personale.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.