Lavoro

Quanto costa aprire un McDonald’s? Graduatoria 2017 dei migliori franchising

Quanto bisogna investire per aprire alcune tra le più famose catene di franchising del mondo? Ecco la graduatoria delle Top 10 del 2017.

Come diventare un imprenditore, riducendo al minimo i rischi, i tempi e gli oneri d’avvio di un’attività?

Semplice, con un affiliazione di franchising. Aprire un bar, un’enoteca, una palestra, una gelateria o un negozio per la riparazione di cellulari è un progetto accarezzato da chi, dopo un’esperienza lavorativa di anni e qualche risparmio messo da parte, vede in un’attività del genere una buona occasione per continuare a lavorare. In Italia, secondo Assofrancising, circa il 20% di chi sceglie questa strada è over45.

Ma allargando l’orizzonte sul mondo del franchising internazionale, ci rendiamo conto che il settore offre sempre nuove opportunità, non solo ai piccoli imprenditori, ma anche a chi ha la possibilità di fare investimenti di una certa consistenza.

Per capire meglio quale sia l’impegno finanziario per entrare in un franchising di successo e leader di settore, Entrepreneur ha raccolto le 500 migliori aziende del 2017, fornendo un’istantanea molto significativa di un comparto in continua evoluzione e dei trend in atto in tutto il mondo.

Prendendo in considerazione i costi delle royalty, i tassi di crescita, il supporto operativo e di marketing, i tempi di addestramento, la solidità societaria e il numero di anni di attività, è stata formulata la classifica dei 10 migliori franchising del 2017, non tutti ancora presenti in Italia.

1

7-ELEVEN (investimento iniziale: da 37.000 a 1,6 milioni di dollari). Settore: mini market.

2

MCDONALD’S (investimento iniziale: da 1 a 2,2 milioni di dollari). Settore: fast food.

3

DUNKIN’ DONUTS (investimento iniziale: da 227.000 a 1,7 milioni di dollari). Settore: fornerie.

4

UPS (investimento iniziale: da 159.000 a 435.000 dollari). Settore: spedizioni.

5

JIMMY JOHN’S GOURMET SANDWICHES (investimento iniziale: da 326.000 a 555.000 dollari). Settore: fast food.

6

DAIRY QUEEN (investimento iniziale: da 361.0000 a 1,8 milioni di dollari). Settore: gelaterie.

7

ACE HARDWARE (investimento iniziale: da 273.000 a 1,6 milioni di dollari). Settore: hardware.

8

WINGSTOP RESTAURANTS (investimento iniziale: da 303.000 a 923.000 dollari). Settore: fast food.

9

SPORT CLIPS (investimento iniziale: da 189.000 a 355.000 dollari). Settore: cura capelli.

10

RE/MAX (investimento iniziale: da 38.000 a 224.000 dollari). Settore: servizi immobiliari.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend