Economia

10 paesi liberi… dalle tasse

10 paesi liberi... dalle tasse

Ogni anno, l’albo aggiornato dei paesi che non fanno pagare le tasse ai propri cittadini, fa venire un certo mal di fegato a chi si trova a vivere in un paese come l’Italia, tristemente abituato a continue vessazioni fiscali da parte di uno Stato alla ricerca spasmodica di soldi per alimentare un sistema di spesa pubblica completamente fuori controllo.

Tuttavia, la reazione della maggior parte delle persone davanti al fenomeno di paesi a zero tasse è di pensare ad una specie di scherzo statistico, favorito soltanto da sceicchi, petrolio e ricchezze e non da una gestione delle risorse pubbliche e dei rapporti con i cittadini improntata su principi molto diversi da quelli a cui siamo abituati.

L’Italia, per esempio, pur essendo uno dei paesi più tassati del mondo, non è certo uno dei paesi più poveri. Cosa che induce a pensare che non esista nessun rapporto tra la ricchezza di un paese e il livello di tassazione…

Comunque sia, la classifica aggiornata (2016) dei 10 paesi che non conoscono tasse (imposte sul reddito personale), impone qualche amara riflessione a tutti noi che abitiamo ancora nel Bel Paese.

0%QATAR. È il paese più ricco del mondo in termini di PIL pro-capite e, grazie agli introiti del petrolio e del gas, ha abolito completamente le imposte sui redditi.

0%OMAN. Altro paese ricco di petrolio che esonera completamente i cittadini dal pagamento di imposte sui redditi. Esistono però i contributi per le prestazioni di previdenza sociale.

0%EMIRATI ARABI UNITI. Paese ricco di petrolio generoso con i propri cittadini: niente imposte sui redditi ne sulle plusvalenze.

0%ARABIA SAUDITA. È il più grande esportatore di petrolio del mondo e, a parte i contributi previdenziali, non esistono imposte sul reddito ne sulle plusvalenze.

0%BAHRAIN. Pur senza imposte sul reddito, esiste un 7% da pagare per la previdenza sociale (l’1% per gli stranieri) ed esiste un’imposta di registro sulle compravendite di immobili.

0%KUWAIT. Anche in Kuwait l’imposta sul reddito è pari a zero. Esistono i contributi per la previdenza sociale.

0%BERMUDA. Centro della finanza offshore e popolare destinazione turistica, non ha imposte sul reddito personale. Tuttavia i residenti sono tenuti a salati pagamenti sulla previdenza sociale, sulle proprietà immobiliari oltre a dazi doganali fino al 25%.

0%ISOLE CAYMAN. Altro centro finanziario offshore e territorio d’oltremare britannico, attira ricchi possidenti da tutto il mondo grazie alle imposte sul reddito e sulle plusvalenze pari a zero. Niente contributi previdenziali ma dazi sulle importazioni che arrivano anche al 25%.

0%BAHAMAS. Non ci sono imposte sui redditi ma imposte sulle proprietà immobiliari e dazi sui beni importati.

0%PRINCIPATO DI MONACO. Con la più alta densità di milionari del mondo, non impone alcuna imposta sui redditi o tasse di successione, cittadini francesi esclusi.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend