La nuova frontiera per le cure mentali: le droghe psichedeliche

Funghi magici e LSD hanno innescato la corsa a scoprire nuovi trattamenti per alcune malattie mentali. I farmaci psichedelici diventeranno presto una terapia accessibile?

Sono secoli che gli psichedelici, sostanze in grado di alterare lo stato di coscienza di un individuo, suscitano un grande interesse. Humphry Osmond, nel 1956, in una lettera ad Aldous Huxley utilizzò per la prima volta il termine psichedelico per definire le sostanze che “liberano il pensiero dalle sovrastrutture delle convenzioni sociali“.

A distanza di più di 60 anni e dopo una lotta incessante all’utilizzo di queste sostanze da parte di molti governi, gli investitori si sono accorti di quanto siano interessanti le terapie farmacologiche psichedeliche per la salute.

Investire nei “Magic Mushroom”, i funghi psichedelici

Un settore emergente che promette di trattare problemi di salute mentali come l’ansia, ma non solo, con farmaci a base di funghi psichedelici.

Nuove ricerche scientifiche hanno evidenziato come i farmaci psichedelici possano essere la migliore soluzione per alcuni gravi problemi di salute mentale. Quando si parla di sostanze psichedeliche, allo stato attuale, il mercato è suddiviso come segue:

  • Ayahuasca
  • DMT

  • Ibogaina
  • Ketamina
  • LSD
  • MDMA
  • Psilocibina

Terapie rivoluzionarie

Si tratta di sostanze che sono illegali nella maggior parte degli stati, sia in Europa che negli Stati Uniti. Tuttavia, la Food and Drug Administration statunitense ha dichiarato di essere interessata e disposta ad impegnarsi per capire meglio il ruolo terapeutico delle droghe psichedeliche. Inoltre, ha definito come “terapia rivoluzionaria” uno studio basato sulla psilocibina nel trattamento del disturbo depressivo maggiore.

Visto queste premesse, le aziende farmaceutiche stanno finanziando nuove ricerche mediche a riguardo anche se, per il momento, le sostanze psichedeliche non sono in vista di una legalizzazione.

Farmaci o droghe psichedeliche?

Per esempio, la MindMed, ha iniziato uno studio sull’uso dell’LSD per curare l’ansia. Soprannominato Lucy, lo studio consisterà in una sperimentazione umana che costituisce la prima volta che questa azienda utilizzerà una terapia psichedelica “esperienziale” come parte della ricerca.

Anche Field Trip Health, società statunitense, è avviata a creare una sua molecola psichedelica di prossima generazione, FT104, che verrà approvata dalle autorità sanitarie americane e sarà disponibile sul mercato entro il 2026.

Il potenziale dei farmaci psichedelici sembra essere rivoluzionario per la cura dell’ansia, della depressione e della dipendenza da oppiacei. Di conseguenza, gli investitori farebbero bene a considerare le implicazioni per il settore farmaceutico e le nuove opportunità che stanno nascendo.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.