Mai così caro spedire merci per mare. Guadagni record per gli spedizionieri

Gli spedizionieri internazionali stanno guadagnando una montagna di soldi, mentre i loro clienti devono sopportare folli costi di spedizione.

Mai così caro spedire merci per mare. Guadagni record per gli spedizionieri

Il gigantesco mercato delle spedizioni globali sta collassando sotto il peso del Covid-19, mentre la domanda di merci è in forte espansione. E i prezzi delle merci volano alle stelle.

Un’ondata di ordini per le navi, soprattutto le portacontainer

Secondo Bloomberg, circa l’80% del commercio mondiale viaggia per mare e non c’è nave che non sia stata travolta da un’ondata di ordini per trasportare merci. Dalle navi portacontainer alle navi portarinfuse o alle navi appositamente progettate per trasportare auto e camion, i prezzi sono a livelli record.

Era successo qualcosa di simile anche nel 2008, con un un’enorme ondata di nuovi ordini di navi per far fronte alla domanda, ma il rally era durato poco, con un crollo della domanda a seguito della crisi finanziaria che aveva innescato la più profonda recessione globale degli ultimi decenni.

Ma tornando ai nostri giorni, le cause di questo boom sono sostanzialmente due. La prima è la riapertura economica dopo il Covid-19, con un forte l’aumento della domanda di beni e materie prime. La seconda è l’effetto del virus sulle catene di approvvigionamento globali, con interruzioni e ritardi.

La spedizione di container ha visto i prezzi crescere a spirale verso nuovi record, con il settore navale che sta registrando i guadagni giornalieri più alti dal 2008. Spedire un container è diventato un costo proibitivo. Per esempio, spedire un container da 40 piedi dalla Cina all’Europa costa oggi 14.287 dollari, una cifra cresciuta del 500% rispetto ad un anno fa. Ovviamente, in una situazione del genere aumentano i costi di trasporto di tutto, dai metalli al caffè, dalle biciclette alle scarpe.

Profitti miliardari per le grandi compagnie marittime

Inoltre, costi tanto alti si trasformano in guadagni per le compagnie marittime. Come riporta Bloomberg, i profitti stimati di AP Moller-Maersk A/S, la più grande linea di container al mondo, sono aumentati quest’anno di quasi 5 miliardi di dollari. Il tutto in un quadro prospettico favorevole, con i fondamentali della domanda e dell’offerta estremamente positivi.

Anche se le tariffe di noleggio dei container sono folli, i fondamentali del mercato sono così forti che supportano prezzi che, in qualsiasi altro anno, sarebbero stati considerati un picco transitorio. In altre parole, i prezzi rimarranno alti

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***