Gioielli da sogno: le 5 migliori gioie di Cartier

C’è qualche donna che può resistere al fascino delle più iconiche collezioni di gioielli firmati da Cartier?

Gioielli da sogno: le 5 migliori gioie di Cartier

Fin dalla sua nascita, nel 1847, Cartier è stata celebrata per i suoi gioielli d’avanguardia. Generazioni di celebrità e di amanti della moda sono rimaste affascinate delle iconiche collezioni di gioielli di questa azienda.

I gioielli di Cartier hanno anche resistito alla prova del tempo, sia in termini di contenuti stilistici e ancor di più come investimenti durevoli e di grande valore.

Per riassumere tutto questo, abbiamo scelto i 5 migliori gioielli di Cartier, che illustrano anche a chi non li conoscesse, perché questi pezzi hanno segnato in modo indelebile tutto il settore della gioielleria.

Collana DIAMANTS LEGERS

Diamants Légers

Questa collana è composta da un diamante incastonato in una doppia lunetta e da una delicata catena d’oro. Ne esistono di diverse versioni e con un numero variabile di diamanti, tutti di provenienza etica secondo le rigorose regole di Cartier.

Anello PANTHERE DE CARTIER

Panthère de Cartier

La storia di questo anello risale al 1914, quando Louis Cartier commissionò un dipinto di donna che sfoggiava una lunga collana con una pantera ai suoi piedi. Amava così tanto questo dipinto che lo usò nelle pubblicità e divenne rapidamente il simbolo dell’azienda, ma gli anelli non furono realizzati prima del 1935. Fu la designer Jeanne Toussaint a creare questa collezione che è considerata la raccolta di alcuni tra i migliori gioielli della casa.

Braccialetto JUSTE UN CLOU

Juste Un Clou

Creato nel 1971 da Aldo Cipullo, designer napoletano che ha realizzato i pezzi più iconici di Cartier, questo braccialetto rappresenta un chiodo piegato che avvolge il polso di chi lo indossa. Cipullo dichiarò che Juste un Clou rifletteva lo spirito selvaggio e indipendente di New York negli anni ’70.

Anello TRINITY DE CARTIER

Trinity de Cartier

Questo anello, costituito da tre fasce in diversi tipi di oro, venne realizzato da Cartier nel 1924 su richiesta dell’artista, scrittore e regista francese Jean Cocteau. Ogni fascia rappresenta le fasi di una relazione amorosa, con l’oro bianco che simboleggia l’amicizia, l’oro giallo la fedeltà e l’oro rosa il vero amore. Gli anelli Trinity de Cartier sono una delle collezioni di gioielli più longeve e amate dell’azienda.

Braccialetto LOVE

Love Bracelets

Probabilmente il gioiello più conosciuto di Cartier, certamente uno dei più desiderati dalle donne di mezzo mondo. Creato nel 1969 da Aldo Cipullo, questo braccialetto è stato ispirato dalle cintura di castità con l’idea che “i simboli dell’amore dovrebbero suggerire una qualità eterna“. Perciò è possibile aprirlo soltanto con il cacciavite annesso, che dovrebbe essere custodito dal partner di chi lo indossa. Louis Cartier ne regalò a coppie celebri come Elizabeth Taylor e Richard Burton, nonché Cary Grant e Dyan Cannon.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono disabilitati. Per commentare gli articoli è possibile farlo sulle nostre pagine social su FACEBOOK, TWITTER o INSTAGRAM ***