Allarme gas: questo inverno sarà difficile e dopo sarà ancor peggio

L’International Energy Agency esorta i leader della UE a trovare rapidamente una soluzione per le forniture di gas per il prossimo anno.

Allarme gas: questo inverno sarà difficile e dopo sarà ancor peggio

L’International Energy Agency (IEA), associazione intergovernativa con sede a Parigi, ha lanciato l’allarme per le forniture di gas in Europa per il 2023. Nonostante il recente calo dei prezzi del gas naturale, se Bruxelles non troverà velocemente soluzioni adeguate alla mancanza di gas russo, il prossimo inverno sarà difficile ma quello dopo sarà ancora peggio.

Mancheranno 30 miliardi di metri cubi entro l’estate

Anche se l’Unione Europea (UE) è riuscita a riempire i suoi depositi di gas per questo inverno al 95%, il prossimo anno sarà molto difficile visto che ci sarà una carenza prevista di 30 miliardi di metri cubi entro l’estate.

Infatti, quest’anno la UE è riuscita a riempire i suoi depositi di stoccaggio grazie al gas russo che l’anno prossimo, molto probabilmente, non sarà più disponibile. Quindi l’Europa dovrà risolvere il problema di come accumulare gas naturale per l’inverno 2023/2024.

Il GNL non riuscirà a sostituire il gas russo

Ma il guaio è in realtà molto più grande. Sempre secondo la IEA, il prossimo anno l’Europa potrebbe non riuscire a garantire una quantità sufficiente di GNL (Gas Naturale Liquefatto) in sostituzione del gas russo. Perciò, la IEA esorta i leader della UE a fare rapidamente qualcosa per garantire le forniture di gas per il prossimo anno.

Mentre i politici europei si gongolano vedendo i prezzi del gas che scendono e il clima mite, la IEA avverte che l’inverno che sta per cominciare sarà comunque doloroso, con possibili carenze soprattutto in alcune aree del continente.

L’allarme lanciato dalla IEA arriva dopo che il presidente francese Emmanuel Macron si è scagliato contro gli Stati Uniti che utilizzano un doppio standard per le proprie politiche energetiche: gas domestico a basso costo e vendite dello stesso (sotto forma di GNL) agli alleati europei a prezzi esponenziali.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono disabilitati. Per commentare gli articoli è possibile farlo sulle nostre pagine social su FACEBOOK, TWITTER o INSTAGRAM ***