I 10 paesi con la più grande popolazione gay

Sorprendentemente, in molti paesi con un’alta percentuale di popolazione gay i matrimoni omosessuali non sono legali e le discriminazioni sono all’ordine del giorno.

I 10 paesi con la più grande popolazione gay

I gay hanno fatto molta strada da quando venivano perseguitati in tutto il mondo per il semplice fatto di esistere. Tuttavia, la strada che resta da fare è ancora lunga visto che in molti paesi ancora essere gay equivale a commettere un grave reato e, in alcuni casi, è persino punibile con la morte.

Poche fonti statistiche e rari studi

In genere, i paesi che criminalizzano maggiormente i gay sono musulmani, dal momento che l’Islam è sempre stato contrario all’omosessualità. Ma anche dove non è un crimine, esiste un forte stigma per l’omosessualità e molti gay sono riluttanti o si rifiutano proprio di dichiarare il proprio orientamento sessuale.

Per tutti questi motivi è molto difficile raccogliere dati statistici e sono rari gli studi a riguardo. Uno dei pochi è stato fatto dal National Center for Biotechnology Information degli Stati Uniti, che ha calcolato il numero di gay e bisessuali in ciascun paese dalle stime UNAIDS (Programma delle Nazioni Unite per l’HIV/AIDS) e dai social media. Da questi dati, ponderati sulla popolazione totale, è emerso il peso della popolazione gay per ogni paese.

I 10 paesi dove vivono più omosessuali

10º SENEGAL – Potrà sorprendere qualcuno ma l’Africa domina la classifica dei paesi con la più grande popolazione gay. In Senegal l’omosessualità è illegale e il 97% della popolazione è pubblicamente contraria. Ma in privato le cose stanno diversamente…

LIBANO – Il Libano è uno dei pochissimi paesi musulmani in cui tutti gli orientamenti sessuali sono legali ed è piuttosto progressista su questo fronte. Forse è per questo che i libanesi trovano più facile ammettere l’omosessualità.

GHANA – Anche in questo paese africano il governo si è spesso scagliato contro i ghanesi che hanno relazioni omosessuali e qualsiasi persona gay corre il rischio di andare in prigione. Tuttavia, la percentuale di gay è relativamente alta.

UCRAINA – Sebbene l’omosessualità non sia ufficialmente illegale in Ucraina, l’atteggiamento prevalente è estremamente negativo nei confronti degli omosessuali, che continuano a subire molte discriminazioni.

NIGERIA – La Nigeria ha una delle leggi anti-omosessualità tra le più restrittive al mondo. Tuttavia, le statistiche disponibili mostrano che la repressione non può cancellare qualcosa che non si può sradicare con la forza.

MALESIA – Ecco un altro paese musulmano dove si rischiano 20 anni di carcere per atti omosessuali. Tuttavia, secondo le stime, ci sono almeno 3 milioni di omosessuali su una popolazione di circa 32 milioni di persone.

SUDAFRICA – Il Sudafrica ha una delle politiche più progressiste in materia di LGBT in Africa ed è l’unico paese africano ad avere legalizzato il matrimonio omosessuale e anche l’adozione per le coppie dello stesso sesso.

THAILANDIA – Al contrario di altri paesi, la Thailandia non ha leggi che riconoscono i matrimoni o le unioni omosessuali, che sono però generalmente tollerati pubblicamente, senza che diano luogo a oppressioni evidenti.

BRASILE – Il Brasile ha alcune delle migliori leggi sull’omosessualità dell’America Latina e ha legalizzato il matrimonio gay dal 2013. Anche se c’è ancora qualche discriminazione nel paese per i gay, è ancora molto meglio della maggior parte dei paesi del mondo.

STATI UNITI – Sono gli Stati Uniti il paese con la più grande popolazione gay e dove le persone sembrano a proprio agio nell’ammettere il proprio orientamento sessuale. Secondo stime, 15 milioni di uomini statunitensi hanno avuto rapporti sessuali gay.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***