Economia

Miniere di diamanti in Africa

L’Africa è sempre stato il principale forziere di diamanti del mondo. Dagli albori ad oggi il mercato è profondamente cambiato e il futuro potrebbe riservare molte sorprese.

L’Africa è il più grande produttore di diamanti del mondo, avendo prodotto la metà di tutti i diamanti mondiali. I paesi africani hanno prodotto un valore di circa 158 miliardi di dollari in gemme preziose.

Le prime miniere di diamanti in Africa, risalgono al 1866, quando il figlio di un agricoltore olandese trovò un diamante da 22 carati in quello che oggi è chiamato Sudafrica, il primo diamante conosciuto scoperto sul continente. Tre anni dopo, a seguito del ritrovamento di un diamante da 83 carati, una moltitudine di minatori  si riversarono in Sudafrica.

Le prime quattro miniere furono scavate nel 1871 nelle zone intorno al fiume Vaal. La più grande di queste miniere era Colesberg Kopje, soprannominata Big Hole, a Kimberly (Sudafrica). La ricchezza prodotta da queste miniere innescò un forte sviluppo industriale, con porti di spedizione moderni e nuove reti di comunicazione. La maggior parte dell’impero diamantifero dell’Africa era sotto il controllo dalla De Beersche controllò il flusso e i prezzi del mercato per gran parte del 20° secolo.

L’Africa rimane il centro della produzione diamantifera mondiale, ma la Russia sta insidiandone il primato

Oggi il mercato è cambiato e le maggiori società del mondo sono la De Beers, la Anglo American (azionista dell’85% della De Beers), la Rio Tinto e la Alrosa. Quest’ultima è una società russa che controlla circa il 25% del mercato globale dei diamanti.

Anche se l’Africa rimane il centro della produzione diamantifera mondiale, la Russia sta insidiandone il primato, soprattutto dopo l’annuncio dell’esistenza di una un enorme miniera di diamanti sul proprio territorio.

Nonostante i grandi cambiamenti del mercato, la modalità più diffusa per investire in diamanti rimane quella di detenerli fisicamente in proprio.


Secondo il Financial Times il rendimento dei diamanti, negli ultimi 15 anni, ha battuto quello delle azioni e delle obbligazioni: tra il 1999 e il 2011, i diamanti da 3 carati sono aumentati del 145%, mentre i diamanti da 5 carati sono aumentati del 171%.

Quali evoluzioni avrà il mercato nei prossimi anni? Difficile dirlo, certamente la recente scoperta di quello che potrebbe essere il più grande giacimento del mondo in Russia, porterà a profondi cambiamenti e il mercato come lo conosciamo oggi, potrebbe non essere lo stesso negli anni a venire.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend