Terza-pagina

Jack Ma, un miliardario ricco come Alibaba

Un miliardario self-made che ha cambiato la vita di moltissimi cinesi, contribuendo in modo determinante a far diventare la Cina la fabbrica del mondo intero.

La società di e-commerce con il più grande fatturato del mondo, non è Amazon e nemmeno Ebay, ma invece Alibaba, il cui fatturato è paragonabile al 2% del PIL di tutta la Cina.

Il suo fondatore è Jack Ma, con un patrimonio stimato in circa 7 miliardi di dollari, ottavo uomo più ricco della Cina, proclamato dal Financial Times il personaggio dell’anno.

Jack è nato 49 anni or sono, poco dopo la Rivoluzione Culturale cinese, in un momento di grande tensione sociale per tutti. In gioventù ha avuto molti problemi a scuola, a causa del suo carattere testardo e ribelle. Per due volte non è riuscito a superare gli esami di ammissione all’università e sembrava destinato ad una vita ordinaria e ad un lavoro mal pagato.

Nonostante la Cina avesse alcune tra le più restrittive leggi in materia di libertà dell’informazione su internetJack Ma è riuscito a creare con un investimento iniziale di circa 60.000 dollari, una delle più grandi aziende di business-to-business di tutto il mondo intero.

Jack Ma fondò Alibaba nel 1999, con 18 amici e collaboratori, con l’obbiettivo di aiutare le imprese più piccole della Cina

Jack Ma, ex-insegnante di lingua inglese, fondò Alibaba nel 1999, con 18 amici e collaboratori, con l’obbiettivo di aiutare le imprese più piccole della Cina a trovare gli sbocchi commerciali dei loro prodotti, con la convinzione che le aziende più piccole sono il principale motore di nuovi posti di lavoro. Collegando i venditori cinesi con gli acquirenti on-line, Jack Ma ha contribuito a far sì che la Cina diventasse la fabbrica del mondo.

Inoltre Jack aveva due grandi intuizioni. La prima era che molti cinesi sono avari, considerazione che portò Alibaba ad offrire tutti i servizi di base in modo completamente gratuito. I guadagni dovevano arrivare attraverso la pubblicità o i servizi aggiuntivi, come per esempio il web-design.

La seconda intuizione di Jack era che i cinesi sono molto mal fidenti, soprattutto verso gli sconosciuti. Così Alibaba offriva validi strumenti per costruire una fiducia tra il venditore e l’acquirente, con un servizio di verifica del venditore effettuato da un ente indipendente, oltre ad un sistema di pagamento sicuro e garantito denominato Alipay.

Nel 2003 Jack crea Taobao, un mercato online al dettaglio (consumer-to-consumer), che fornisce una piattaforma per le piccole imprese e i singoli imprenditori per aprire negozi online rivolti principalmente ai consumatori in CinaHong KongMacao e TaiwanTaobao è diventato uno dei 20 siti più visitati del mondo e per molti cinesi la vita non sarebbe la stessa senza la più grande piattaforma di shopping online del paese, che consente di trovare a buon mercato cose che non non si trovano da nessun’altra parte.

Ad oggi Alibaba conta circa 14 milioni di utenti registrati, provenienti da almeno 200 paesi del mondo e ha circa 500.000 visitatori al giorno.


Jack Ma, circa un anno fa, ha lasciato le redini di comando delle sue aziende ai dirigenti più giovani, nella convinzione che nuove idee e nuove energie daranno un grande beneficio a tutte le società da lui create.

Un antico proverbio cinese dice: “Quando arrivi all’ultima pagina, chiudi il libro” e Jack è pronto a cominciare un nuovo libro.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

metallirari.com

il tuo LIKE sarà di grande aiuto!

smile red

Send this to a friend