I 9 più importanti produttori di grafite nel mondo

È la Cina il paese che estrae più grafite nel mondo, distanziando nettamente tutti gli altri paesi. Ma scopriamo la graduatoria completa…

I 9 più importanti produttori di grafite nel mondo

La grafite è un eccellente conduttore di calore ed elettricità ed ha una resistenza che nessun altro materiale naturale può vantare. Tuttavia, è solo da poco tempo che questo minerale ha iniziato a suscitare interesse sui mercati.

Un interesse legato alle batterie agli ioni di litio, ormai sempre più diffuse. Dagli smartphone ai veicoli elettrici, la grafite è indispensabile per il funzionamento delle batterie. Poiché l’uso delle batterie agli ioni di litio continua ad aumentare, la domanda di grafite seguirà lo stesso andamento nei prossimi anni.

Anche se la chimica delle batterie è in continuo cambiamento, secondo gli esperti, la grafite rimarrà una materia prima chiave nelle batterie, almeno per il prossimo decennio. E parlando di grafite si fa riferimento sia a quella sintetica che a quella naturale (sotto forma di grafite sferica come prodotto intermedio). Tutti prodotti utilizzati negli anodi delle batterie agli ioni di litio.

Secondo Benchmark Mineral Intelligence, la domanda proveniente dal segmento degli anodi potrebbe aumentare di sette volte nel prossimo decennio, a seguito dell’aumento delle vendite di auto elettriche.

Guardando invece sul fronte dell’offerta, il mercato mondiale è capeggiato dalla Cina, leader assoluto nell’estrazione di questo minerale. Il paese domina sia la parte estrattiva che quella di raffinazione della grafite per anodi.

Detto questo, vediamo quali sono i 9 paesi che producono la maggior parte della grafite naturale nel mondo. La panoramica che segue, riferita ai dati 2018, si basa sulle più recenti rilevazioni dello US Geological Survey (USGS).

1

CINA (produzione mineraria: 630.000 tonnellate)

La Cina rappresenta il 70% delle miniere di grafite di tutto il mondo. Tuttavia, questo predominio potrebbe non durare per sempre. Infatti, il paese sta facendo sforzi per razionalizzare la produzione e per eliminare le aziende che inquinano di più.

2

BRASILE (produzione mineraria: 95.000 tonnellate)

Anche se il Brasile è il secondo produttore mondiale, produce molto meno della Cina. Esistono poche informazioni sull’industria mineraria brasiliana di grafite, poiché i principali produttori sono privati. Extrativa Metalquimica e Nacional de Grafite sono i due principali.

3

CANADA (produzione mineraria: 40.000 tonnellate)

La produzione canadese è rimasta invariata rispetto al 2017, anche se l’interesse per il Canada come fonte di grafite è aumentato negli ultimi anni. In particolare, da quando Tesla ha dichiarato che necessita di litio, grafite e cobalto per la sua Gigafactory di batterie agli ioni di litio in Nevada (Stati Uniti).

4

INDIA (Produzione mineraria: 35.000 tonnellate)

L’India ha prodotto molta meno grafite rispetto ai primi tre paesi di questa classifica, ma è comunque il quarto produttore mondiale. La maggior parte delle riserve indiane (43 percento) si trovano nello stato di Arunachal Pradesh.

5

MOZAMBICO (Produzione mineraria: 20.000 tonnellate)

Il Mozambico ha fatto un grande salto nel 2018, passando da sole 300 tonnellate nel 2017 a 20.000 tonnellate lo scorso anno.

5

UCRAINA (Produzione mineraria: 20.000 tonnellate)

L’Ucraina ha prodotto la stessa quantità di grafite nel 2018 rispetto all’anno precedente. Il principale produttore del paese è la Zavalyevskiy.

6

RUSSIA (Produzione mineraria: 17.000 tonnellate)

Il paese prevede di aumentare significativamente la sua produzione nei prossimi anni, grazie a due nuovi progetti: Dalgrafit e Uralgraphite. Come per molti dei paesi in questo elenco, sono disponibili poche ulteriori informazioni sull’estrazione di grafite in Russia.

7

NORVEGIA (Produzione mineraria: 16.000 tonnellate)

La produzione norvegese è rimasta praticamente invariata tra il 2017 e il 2018. Molti dei depositi norvegesi si trovano in posizioni assai favorevoli, vicino al mare o alla rete elettrica.

8

PAKISTAN (Produzione mineraria: 14.000 tonnellate)

Il paese ha prodotto 14.000 tonnellate di grafite nel 2018, che è la stessa quantità dell’anno precedente. Anche nel caso del Pakistan, le informazioni sull’estrazione di questo minerale sono scarse.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend