Le 7 grotte più straordinarie del mondo

Anche per chi non è uno speleologo, è impossibile non rimanere affascinati da queste meravigliose e sorprendenti creature di Madre Natura.

Le 7 grotte più straordinarie del mondo

Quando la natura si impegna a creare meraviglie, c’è da scommettere che lascerà chiunque a bocca aperta. Come molte grotte e caverne, sparse in diversi luoghi remoti del mondo, che sembrano far parte del mondo delle fiabe o di qualche film d’animazione.

Alcune di queste grotte si formano quando l’acqua penetra attraverso le crepe nella roccia calcarea. La roccia calcarea si scioglie lentamente con l’acqua, formando crepe e anfratti. Nel corso di milioni di anni, questi buchi possono diventare grotte o caverne maestose, come quelle che abbiamo raccolto nella panoramica che vedrete.

Non tutte sono aperte al pubblico. Alcune possono essere visitate, mentre altre sono accessibili soltanto agli speleologi o a visitatori attrezzati e accompagnati da personale specializzato, spesso solo con autorizzazioni ottenute preventivamente.

Per fortuna, per vedere la nostra graduatoria delle 7 grotte più straordinarie del mondo, non serve nessun pass o prenotazione, basta scorrere la pagina…

1

GROTTA SON DOONG (Quang Bình, in Vietnam)

SON DOONG (Quang Bình, in Vietnam)

Larga 200 metri, alta 150 metri e lunga 9 chilometri, Son Doong è la più grande grotta conosciuta al mondo. Scoperta nel 1991 da un vietnamita di nome Ho Khanh, rimase pressoché sconosciuta al mondo fino al 2009. Fu allora che un gruppo di speleologi britannici la esplorò, scoprendo una rete circostante di oltre 150 caverne.

Si pensa che si sia creata cinque milioni di anni fa, dall’acqua del fiume che ha eroso il calcare sotto una montagna. L’atmosfera di questa enorme caverna è surreale: dove il soffitto in pietra calcarea è crollato, fasci di luce penetrano nell’oscurità, mentre la nebbia che si forma all’ingresso conferisce un’atmosfera incredibile.

2

GROTTE DI WAITOMO (Waitomo, in Nuova Zelanda)

WAITOMO (Waitomo, in Nuova Zelanda)

Il nome deriva da 2 parole maori: “wai“, che significa acqua e “tomo“, che significa buco nel terreno. Queste grotte si sono formate oltre 30 milioni di anni fa e ospitano migliaia di lucciole, la cui luce trasforma la grotta principale in una magica grotta fatata. Queste lucciole, chiamate Arachnocampa luminosa, non si trovano in nessun altro posto della Nuova Zelanda.

3

GROTTA AZZURRA (Capri, in Italia)

GROTTA AZZURRA (Capri, in Italia)

La Grotta Azzurra di Capri è un’attrazione turistica molto popolare dal 1862, quando divenne famosa anche al di fuori dei confini italiani. L’acqua di questa grotta marina ha un intenso colore blu, risultato della luce che attraversa una piccola apertura nella parete rocciosa. Nell’antichità era la piscina privata dell’imperatore Tiberio, che la decorava con statue di divinità marine romane.

4

GROTTE DELL’INFERNO E DEL PARADISO (Narlikuyu, in Turchia)

GROTTE DELL'INFERNO E DEL PARADISO (Narlikuyu, in Turchia)

La Grotta del Paradiso è stata soprannominata il “baratro del cielo“, per la sua bellezza ultraterrena. Nella grotta rimangono i resti di una cappella bizantina del V secolo, inizialmente dedicata alla Vergine Maria e in seguito trasformata in una moschea. Nelle vicinanze, la “Gola dell’Inferno” è un abisso profondo 128 metri dove, secondo il mito, Zeus imprigionò il mostro a 100 teste Typhon.

5

GROTTE DI POSTUMIA (Postumia, in Slovenia)

GROTTE DI POSTUMIA (Postumia, in Slovenia)

Questa grotta piena di imponenti stalagmiti, ospita una vecchia ferrovia di 140 anni. La linea ferroviaria di circa 3 chilometri, trasporta i visitatori nella grotta, dove è possibile ammirare le salamandre acquatiche che, secondo la leggenda, sono la prole di un drago che abitava nella grotta.

6

GROTTA DEI CRISTALLI (Chihuahua in Messico)

GROTTA DEI CRISTALLI, Chihuahua in Messico

Nel 2002, è stato scoperto un pianeta di cristalli al di sotto della superficie terrestre, nella miniera di Naica, nel Messico settentrionale. I cristalli, che assomigliano a enormi sciabole, si trovano in formazioni diagonali lungo tutta la larghezza della grotta, creando un effetto straordinario. Alla fine del 2017, le grotte sono state chiuse al pubblico e allagate, per consentire ai cristalli di continuare a crescere.

7

CITTÀ SOTTERRANEA DI DERINKUYU (Derinkuyu, in Turchia)

CITTÀ SOTTERRANEA DI DERINKUYU (Derinkuyu, in Turchia)

Situata nella Turchia centrale, Derinkuyu significa “pozzo profondo“. Le prime testimonianze di questo luogo risalgono al 370 a.C., ma si ritiene che questa città sotterranea sia in realtà molto più antica. Tra il VII e l’XI secolo, quando gli invasori arabi attraversarono l’altopiano anatolico, i cristiani bizantini si rifugiarono nel sottosuolo, costruendo case, scuole, chiese e tombe. Gli ultimi abitanti, i Greci Cappadoci, se ne andarono nei primi anni ’20.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend