Viaggio tra le teorie del complotto più famose

Quando si verificano eventi drammatici, come sta succedendo nel caso della pandemia, i complottisti si scatenano. Ecco alcune delle loro più famose elucubrazioni…

Viaggio tra le teorie del complotto più famose

Se durante un’occasione conviviale qualcuno vi mette all’angolo e pronuncia la parola cospirazione, siete spacciati. O vi allontanate subito educatamente o dovrete ascoltare teorie strampalate su come Elvis Presley o qualche alieno sono conservati criogenicamente in un bunker sotterraneo.

A parte questo, non si può negare che esistano delle cospirazioni. Sui mercati di tutto il mondo si sono spesso verificati casi di aziende che cospirano tra loro per controllare i prezzi e ridurre la concorrenza. Oppure, nel mondo criminale, omicidi su commissioni o furti commessi da bande organizzate possono essere considerati delle cospirazioni.

Tuttavia, i teorici delle cospirazioni vanno oltre e vedono una mano nascosta dietro ai principali eventi che accadono nel mondo (oggi è il caso della pandemia di COVID-19). Per chi crede a queste teorie del complotto non esiste ragionamento che tenga se è contrario a come pensa e anche i testimoni oculari che contraddicono la teoria fanno parte della cospirazione.

Perciò, come si diceva inizialmente, discutere con un complottista è tempo e fiato sprecato. Meglio stare a debita distanza…

L’11 SETTEMBRE 2001

I complottisti credono che gli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001 siano stati il risultato di una cospirazione. Osama bin Laden e l’equipaggio dei dirottatori (per lo più sauditi) facevano parte della cospirazione, così come l’allora presidente americano George Bush. I teorici della cospirazione vedono presunte incongruenze nella “versione ufficiale” di quanto accaduto e a nulla valgono i ragionamenti razionali per smentirle, come ha fatto la rivista americana Popular Mechanics nel marzo 2005.

LA MORTE DI DIANA

A poche ore dalla morte della principessa Diana, il 31 agosto 1997, l’idea della cospirazione comincia a prendere piede. A differenza di molte altre teorie del complotto, però, questa era esplicitamente promossa dal miliardario Mohamed Al-Fayed, il padre di Dodi Al-Fayed che perse la vita insieme a Diana. Questa teoria sostiene che l’incidente sia stato un assassinio architettato dai servizi segreti britannici su ordine della famiglia reale.

In realtà, una commissione d’indagine ha concluso che il tragico incidente è stato causato dalle negligenze dell’autista ubriaco che era inseguito dai paparazzi.

IL FINTO SBARCO SULLA LUNA

Nel film del 1978 Capricorn One, gli astronauti americani e la NASA hanno simulato un atterraggio su Marte. Sebbene fosse un film mediocre, l’idea ha preso piede e, nel 2001, la rete televisione Fox ha trasmesso un programma intitolato “Teoria della cospirazione: siamo davvero atterrati sulla Luna?”. Anche in questo caso, non esiste alcuna prova che lo sbarco sulla luna dell’Apollo nel 1969 sia stato solo uno scherzo televisivo.

LA MORTE DI PAUL MCCARTNEY

Secondo alcune teorie del complotto, assai in voga alla fine degli anni ’60, il chitarrista dei Beatles Paul McCartney è morto nel 1966. I restanti membri dei Beatles, insieme al loro manager, avrebbero cospirato per mantenere segreta la morte di McCartney, arrivando al punto di assumere un sosia per prendere il suo posto nella band. Come noto, il settantottenne Paul McCartney è vivo e vegeto.

L’ASSASINIO DI JOHN F. KENNEDY

John F. Kennedy, presidente degli Stati Uniti, fu ucciso nel 1963 a Dallas. Anche se la maggior parte dei teorici della cospirazione riconoscono che sia stato Lee Harvey Oswald a sparare a Kennedy, ci sono state infinite speculazioni sulla cospirazione che avrebbe pilotato tutta l’operazione. Fino ad oggi, nulla di nuovo è emerso rispetto al fatto che Oswald ha agito da solo.

LO SBARCO DEGLI ALIENI A ROSWELL

Nel 1947, in un ranch remoto a Roswell, New Mexico (Stat Uniti), qualcosa si schianta sul terreno. Il governo inizialmente afferma che si tratta di un pallone meteorologico. Tuttavia, cominciano a circolare teorie del complotto e si diffondono storie circa un’astronave aliena schiantata al suolo, con corpi alieni sparsi sul terreno. Tutte evidenze che sarebbero state occultate dal governo per nascondere l’esistenza degli extra-terrestri.

In realtà, il governo nascondeva che l’oggetto caduto era un pallone militare top-secret ad alta quota, soprannominato Project Mogul, un programma di spionaggio dell’era della Guerra Fredda.

I PROTOCOLLI DEGLI ANZIANI DI SION

The Protocols of the Learned Elders of Sion” apparve per la prima volta in Russia nel 1905. Il libro rivela una cospirazione ebraica per ottenere il dominio del mondo. Sebbene sia stato completamente screditato come una bufala e un falso, viene ancora stampato ed è abbastanza diffuso in tutto il mondo.

BIG PHARMA

Quasi tutti, a parte quando diventano investitori, odiano le case farmaceutiche. I farmaci costano troppo, i profitti delle aziende farmaceutiche sono osceni e, qualche volta, i farmaci si rivelano meno sicuri di quello che sembrava. Non c’è troppo da stupirsi che Big Pharma sia guardata con sospetto.

Tuttavia, i complottisti credono che le aziende farmaceutiche cospirino effettivamente per mantenere le persone ammalate e per fare profitti. Ad esempio, Kevin Trudeau (autore del bestseller “Cure naturali di cui non vogliono che tu sappia“) dice che importanti informazioni mediche vengono tenute nascoste da una cospirazione tra l’establishment medico e le grandi case farmaceutiche. Anche in questo caso non si sono prove a sostegno, ma soltanto vacue supposizioni.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***