Viaggio nel cuore della “Cintura del Rame”: le ricche miniere dello Zambia

Nel cuore dell’Africa esiste una regione ricca di rame e di altri minerali, che si estende dallo Zambia alla Repubblica Democratica del Congo.

Viaggio nel cuore della "Cintura del Rame": le ricche miniere dello Zambia

Lo Zambia ospita alcune tra le miniere e i giacimenti più ricchi del mondo, tanto da rappresentare un enorme potenziale sia per le imprese minerarie che per gli investitori. Attualmente, è uno dei maggiori produttori di rame di tutta Africa, ma possiede anche carbone, smeraldi, oro e manganese.

Proprio in questa zona del continente africano si estende quello che è stato denominato come la Cintura Del Rame (Copperbelt). Si tratta di una delle aree più ricche per l’estrazione mineraria, che si estende dallo Zambia settentrionale fino alla Repubblica Democratica del Congo meridionale.

Il 77 percento delle esportazioni arrivano dalle miniere

Nello Zambia, ex colonia britannica con 18 milioni di abitanti, l’economia dipende fortemente dall’attività mineraria, che rappresenta il 77% del valore delle esportazioni annuali e il 28% delle entrate annuali del governo. Naturalmente, una dipendenza tanto alta significa anche che, per esempio, quando i prezzi del rame calano, tutta l’economia si deprime. Esattamente quello che è successo durante la pandemia che ha esacerbato ulteriormente i problemi finanziari del paese.

Tuttavia, ad oggi, le prospettive dello Zambia sono positive. Infatti, i prezzi del metallo rosso si sono ripresi e viaggiano non troppo lontani dai massimi storici. Ma quello che fa ben sperare nel medio termine sono le attese di crescita del mercato dei veicoli elettrici, la cui domanda aumenterà considerevolmente, rendendo la produzione attuale insufficiente entro il 2030.

La più grande miniera sotterranea dell’Africa

Dato il ruolo di primo piano che svolge l’attività mineraria nell’economia dello Zambia, è naturalmente nell’interesse del governo garantire che sia la situazione normativa che le leggi fiscali siano favorevoli alle società minerarie. A tal fine, il governo ha annunciato che intende concedere agevolazioni fiscali al settore minerario nel corso di quest’anno.

Per quanto riguarda le miniere più importanti del paese, va certamente citata la miniera di Mufulira, la più grande miniera sotterranea dell’Africa. Questa minera impiega 10.000 dipendenti e, nel 2021, ha prodotto circa 88.000 tonnellate di rame.

Esiste poi la miniera di Nkana che produce sia rame che cobalto e la miniera di Kansanshi, l’ottava miniera di rame più grande del mondo, nonché il più grande produttore d’oro dello Zambia.

Completano l’elenco la miniera di rame a cielo aperto Sentinel, il complesso minerario di Konkola e la miniera Lumwana, gestita dalla Barrick Gold.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***