Quante sono le miniere di rame in Australia? Tante, ma mai abbastanza…

Le miniere di rame australiane hanno prodotto circa 960.000 tonnellate di metallo rosso nel 2019, ma nei prossimi anni aumenteranno ulteriormente.

Quante sono le miniere di rame in Australia? Tante, ma mai abbastanza...

Non aiuterà certo gli acquirenti di rame alla ricerca spasmodica di materiale in questi mesi di carenza, tuttavia conoscere qualcosa di più su uno dei più importanti paesi in termini di risorse minerarie può aiutare ad allargare gli orizzonti sul mercato del rame.

L’Australia ospita infatti le seconde più grandi riserve di rame al mondo ed è il sesto più grande produttore di metallo rosso dietro gli Stati Uniti. Ad oggi, le miniere attive nel paese sono dozzine. Secondo i dati governativi, nel 2019 c’erano 36 miniere operative, ma ad oggi sono in numero maggiore anche senza contare i nuovi progetti in fase di esplorazione e sviluppo.

La principale miniera di rame: Olympic Dam

Nel 2019 la produzione delle miniere australiane, distribuite un po’ in tutto il paese, è stata di circa 960.000 tonnellate di rame. La sola Olympic Dam, la principale miniera dislocata nell’Australia Meridionale, ha prodotto circa 171.000 tonnellate di rame nell’anno finanziario 2019-2020. La proprietà della miniera è di BHP.

Olympic Dam è il quarto giacimento di rame più grande del mondo e produce anche uranio e oro.

Ma l’Australia Meridionale ospita anche altre due miniere importanti e detiene il 66% delle riserve di metallo rosso, davanti al New South Wales (15%), al Queensland (12%) e all’Australia Occidentale (6%).

Parlando di miniere importanti, non si può dimenticare il complesso di Mount Isa Mines, della Glencore, dislocato nel Queensland. Qui operano due miniere di rame (Enterprise e X41) che costituiscono la seconda area produttiva più grande del paese.

Oltre un milione di tonnellate all’anno

Al di là di questi depositi giganteschi, l’Australia possiede molte altre miniere di rame sparse in tutto il suo territorio dal momento che le riserve conosciute sono quasi ovunque. Perciò, come accennato, sono in corso tutta una serie di esplorazioni per sviluppare nuove miniere. La spesa per l’esplorazione di rame nel 2018 è stata di 260 milioni di dollari australiani, con un aumento del 70% rispetto al 2017.

Di questo passo, nei prossimi anni, i grandi investimenti in esplorazione e sviluppo porteranno il paese ad una produzione annuale ben superiore al milione di tonnellate.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***