Il conto corrente emigra in Slovenia

Al confine con l’Italia, la Slovenia offre interessanti opportunità di diversificazione e di sicurezza, sia per privati che per aziende, con costi assai contenuti.

archivio MR

La Slovenia è un paese economicamente e politicamente stabile. Entrata in Europa nel 2004 ha una popolazione di circa 2 milioni di abitanti, 280.000 dei quali nella capitale, Lubiana. Nella classifica del  Global Competitiveness Report 2011-2012, che analizza la competitività di tutti i paesi del mondo,  occupa la posizione numero 57.

La Slovenia offre alcune interessanti opportunità per chi cerca sicurezza e diversificazione per il proprio futuro finanziario. Non è un vero e proprio paradiso fiscale, ma ci sono almeno 5 buone ragioni per prendere in considerazione questo paese per differenziare il rischio sui propri risparmi.

1) Il sistema bancario è abbastanza sicuro e molto più efficiente di quello italiano. Mediamente le spese per aprire e gestire un conto o un deposito titoli o una cassetta di sicurezza, sono inferiori di un ordine di grandezza rispetto a quelle delle banche italiane. Non ci sono limitazioni specifiche per il contante, sia per i prelievi che per i versamenti. Le tempistiche per tutti gli adempimenti burocratici non superano un’ora. Naturalmente non ci sono segnalazioni dei movimenti del conto corrente a nessun ufficio tributario.

2) La Slovenia è un paese europeo a tutti gli effetti, con l’euro come moneta. Naturalmente il transito di merci e persone non è soggetto a dogana e sono ben conosciute le principali lingue, soprattutto tedesco, inglese e italiano. Le infrastrutture sono di ottimo livello (la rete autostradale la collega all’Italia, all’Austria, all’Ungheria e alla Croazia).

3) Il costo della vita è più basso che in Italia. Per esempio gli stipendi medi sono più bassi di circa il 30% rispetto a quelli italiani. Anche generi alimentari e benzina sono più economici.

4) Esistono molti incentivi fiscali per l’investitore straniero: mediamente le società pagano sul reddito un’imposta del 20% oltre ad avere trattamenti molto favorevoli per la detrazione di alcuni investimenti, quali per esempio quelli in ricerca e sviluppo (fino al 40% di deduzione).

5) La Slovenia è facilmente accessibile dall’Italia. Nuova Gorica, la Gorizia slovena, dista da Milano circa 400 km.

Infine qualche informazione sulla vita in Slovenia. Molti pensano che la Slovenia sia soprattutto natura incontaminata, con laghi e montagne. Non tutti sanno che una piccola lingua di costa sul mare adriatico ospita la cittadina slovena di Isola (16.000 abitanti). Un posto ideale per avviare attività nel settore dei servizi e permettersi il lusso di andare direttamente in spiaggia dopo gli impegni di lavoro.

Per qualcuno, aprire un conto corrente in Slovenia, potrebbe essere soltanto il primo passo di un cammino che potrebbe indurlo a trasferirsi in pianta stabile in un paese che offre una qualità di vita che in Italia abbiamo ormai dimenticato.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***