Dopo lo spavento, il rame cerca di riprendersi

Il rame va oltre i 5.000 dollari per tonnellata, mentre sempre più paesi iniziano ad allentare le misure di lockdown. Ma la volatilità rimarrà alta.

Dal mercato del rame arriva qualche segnale incoraggiante.

I prezzi del metallo rosso si mantengono sopra i 5.000 dollari a tonnellata mentre alcuni paesi iniziano ad allentare le misure di lockdown. Tuttavia, la volatilità dei prezzi continuerà ad imperversare.

La Cina si sta riprendendo

I principali consumatori cinesi stanno riavviando le attività e la speranza che la domanda si riprenda è sufficiente a spingere i prezzi del rame. Ciò ha contribuito ad un brillante mese di maggio, con i prezzi che hanno toccato un massimo di 5.370 dollari per tonnellata. Non dimentichiamo che il 23 marzo il rame era sprofondato a 4.617 dollari.

In ogni caso, il mercato ha apprezzato gli sviluppi delle ultime due settimane circa il ​​miglioramento della domanda cinese e l’ammorbidimento del lockdown in aree chiave come l’Europa e gli Stati Uniti.

Un indicatore chiave del consumo di elettricità in Cina è il carbone termico che, a inizio maggio, ha registrato un aumento su base annua dell’8%. Un importante segnale che il paese è avviato verso una ripresa.

Lockdown più pesante per la domanda che per l’offerta

La pandemia di COVID-19 ha colpito maggiormente la domanda che l’offerta, anche se meno rispetto agli altri metalli di base. Le previsioni indicano un surplus di circa 400.000 tonnellate per quest’anno, mentre le precedenti previsioni parlavano di un mercato in equilibrio.

Comunque, i progressivi tagli alla produzione nelle miniere dell’America Latina dovrebbero iniziare a pesare sull’offerta, riducendo l’entità del surplus nel corso dell’anno.

Presto a 6.000 dollari?

Secondo FocusEconomics, i prezzi del rame dovrebbero salire in considerazione del fatto che gli effetti del COVID-19 saranno contenuti. Se i prezzi riusciranno a rompere la soglia dei 5.400 dollari, potrebbero raggiungere rapidamente i 6.000 dollari. Il tutto, come accennato, in un contesto di estrema volatilità.

Per gli analisti intervistati da FocusEconomics i prezzi del rame raggiungeranno quest’anno una media di 5.333 dollari a tonnellata.

Ad oggi, 15 maggio, il rame cash LME quota 5.165 dollari a tonnellata.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.