Vendere armi, un business che va ancora a gonfie vele

Nel 2016, la vendita di armi e servizi militari da parte delle più grandi società del comparto a livello globale ha segnato un +1,9% rispetto all’anno precedente.

Come titolava un vecchio film con Alberto Sordi, finché c’è guerra c’e speranza… per tutta l’industria bellica mondiale che, dopo anni di crisi, ha ripreso a crescere. Infatti, nel 2016, rispetto all’anno precedente, ha messo a segno un +1,9% ma, ancora più impressionante, rispetto al 2002, la crescita è del 38%, con un fatturato totale di 374,8 miliardi di dollari.

I nuovi dati dello Stockholm International Peace Research Institute (SIPRI) evidenziano come il 2016 sia l’anno della ripresa, dopo cinque anni consecutivi di declino. L’attuale situazione politica internazionale induce molti governi a procurasi materiale bellico, navi da guerra, aerei da combattimento e carri armati, spendendo più denaro.

Le aziende statunitensi sono quelle che sono cresciute di più (+4%), per un totale di 217,2 miliardi di dollari. Le operazioni militari all’estero degli Stati Uniti e gli acquisti di grandi sistemi d’arma da parte di alcuni paesi, hanno guidato questa crescita.

La Lockheed Martin, il più grande produttore di armi del mondo, ha beneficiato di un aumento del 10,7%, soprattutto grazie alla vendita di Sikorsky (elicotteri) e di F-35 (aerei da combattimento).

In aumento anche le vendite di armi del Regno Unito e della Germania, mentre subiscono una flessione quelle di Francia, Giappone, India e Italia. Il nostro paese è comunque la patria di una delle più grandi società del comparto a livello globale, con la Leonardo (nuovo nome della più conosciuta Finmeccanica).

Tra i produttori emergenti spunta la Corea del Sud, con il 2,2% del totale delle armi vendute a livello globale.

Ma andiamo a vedere quali sono i paesi che vendono più armi e quali sono le quote di mercato, secondo gli ultimi dati del SIPRI riferiti al 2016.

I paesi che vendono più armi nel mondo
1

STATI UNITI

 12345678901234567890123456789  57,9%
2

REGNO UNITO

 12345  9,6%
3

RUSSIA

 1234  7,1%
4

FRANCIA

 123  5,0%
5

TRANS-EUROPA (*)

 12  4,2%
6

ITALIA

 1  2,7%
7

GIAPPONE

 1  2,2%
8

COREA DEL SUD

 1  2,2%
9

ISRAELE

 1  2,1%
10

GERMANIA

 1  1,6%
11

INDIA

 1  1,6%
12

ALTRI PAESI

 12  3,7%

(*) Trans-Europa si riferisce ad aziende la cui proprietà e controllo è distribuita in più di un paese europeo.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.