Mercati

Un 2014 d’oro per il platino e il palladio

Deficit di forniture e domanda in crescita, sono i motivi per cui vedremo salire le quotazioni di platino e palladio durante l’anno appena cominciato.

Un 2014 d'oro per il platino e il palladio

Il 2013 è terminato e gli investitori sul mercato del platino e del palladio si domandano che cosa riserverà loro il nuovo anno. In questo caso, la curiosità è legata soprattutto a ciò che è successo nel 2013 a tutti gli altri metalli preziosi, colpiti dalle vendite come non avveniva da anni.

Il deficit di platino, già molto alto nel corso dello scorso anno, sembra destinato a crescere nel 2014 e di conseguenza le quotazioni sono previste in salita. Anche per il palladio, pur con un deficit più contenuto, vale lo stesso discorso.

Secondo Capital Economics, il palladio raggiungerà 875 dollari all’oncia entro la fine del nuovo anno (attualmente vale intorno ai 720 dollari), con un incremento del 22% rispetto al 2013. Il platino è atteso a 1.800 dollari per oncia, contro gli attuali 1.360 dollari.

Secondo Capital Economicsil palladio raggiungerà 875 dollari all’oncia entro la fine del nuovo anno

Gli aumenti sono giustificati da una domanda crescente e da forniture in caduta. La domanda crescerà grazie al settore auto, che impiegherà entrambi i metalli per i convertitori catalitici, indispensabili per ridurre le emissioni inquinanti dei veicoli. In particolare, l’industria automobilistica cinese contribuirà alla richiesta di nuove auto con la ferma volontà di non peggiorare ulteriormente i livelli di inquinamento del paese.

Anche il settore della gioielleria utilizza molto platino, poichè è più resistente dell’oro e non deve essere mescolato con altri metalli per ottenere leghe differenti. Allo Shanghai Gold Exchange, considerato un indicatore abbastanza preciso del consumo di platino nel settore della gioielleria, i volumi di scambi del metallo sono aumentati del 45% durante il 2013.


Inoltre, la domanda di platino da parte dell’industria chimica ed elettronica dovrebbe rimanere forte per tutto il 2014.

Per tutti questi motivi, molte società di trading e banche d’investimento stanno consigliando ai propri clienti di investire su platino e palladio.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

AGGIUNGI UN COMMENTO

Inserisci il primo commento!

Avvisi:
avatar
wpDiscuz

Send this to friend