Investimenti

Fare trading sul rame: rischi e opportunità

Fare trading sul rame offre grosse opportunità di guadagno a fronte di rischi altrettanto alti. Perciò, è indispensabile possedere tutte le conoscenze per massimizzare i primi e contenere i secondi.

Fare trading sul rame: rischi e le opportunità

Il rame è un metallo molto conosciuto, che sta ottenendo un crescente successo anche tra gli investitori che amano il trading.

D’altronde, il metallo rosso è uno dei metalli più commerciabili che esista e offre molte opportunità di guadagno. Come altre materie prime, ma non tutte, offre un’alta liquidità e volatilità, con prezzi trasparenti e quotati ufficialmente.

Tuttavia, fare trading sul rame non è per niente semplice e ci sono alcune cose che è indispensabile conoscere. Vediamo quali.

Innanzitutto, per fare trading, non serve comprare o vendere metallo fisico, ma semplicemente futures, che altro non sono che dei contratti a termine.

Un singolo contratto futures di rame rappresenta 25 tonnellate di rame

Al London Metal Exchange (LME), un singolo contratto futures di rame rappresenta 25 tonnellate di metallo. Ogni contratto è un impegno inderogabile ad accettare la consegna di 25 tonnellate della qualità standard dell’LME. La consegna è prevista per un mese specifico, al prezzo concordato al momento dell’acquisto del futures (vale la stessa cosa in caso di vendita ma con segno opposto).

Molti investitori vedono questo tipo di operazione finanziaria come una polizza assicurativa per il loro portafoglio. È il caso di chi consuma o produce rame, che per gestire il rischio di prezzi sconosciuti, favorevoli o sfavorevoli, preferisce bloccare il prezzo ad un livello accettabile comprando o vendendo futures all’LME.

Questo tipo di strategia comporta che, nel caso in cui i prezzi del rame si muovano favorevolmente, sarebbe stato meglio non fare alcuna operazione finanziaria con i futures, ma nel caso di prezzi sfavorevoli, la copertura finanziaria copre dalle perdite che ne sarebbero conseguite.

Naturalmente, questo tipo di futures può essere usato anche per speculare, cercando di ottenere profitto da un movimento di prezzo favorevole. Gli speculatori comprano i futures del rame quando ritengono che i prezzi saliranno e li vendono quando pensano che i prezzi scenderanno. La vendita può anche precedere l’acquisto (vendita allo scoperto).

Per un investitore è di grande importanza anche prestare attenzione alle tendenze del mercato, oltre che conoscere la produzione e i consumi nelle diverse aree geografiche del globo, per meglio valutare la direzione che i prezzi potranno seguire. Chi si appoggia a consulenze di broker specializzati nei metalli industriali è certamente avvantaggiato.

Infine, nel mondo, esistono varie borse dove vengono negoziati i futures del rame: il New York Mercantile Exchange (NYMEX), il London Metal Exchange (LME) e il Multi-Commodity Exchange (MCX), con sede in India. I futures del NYMEX vengono negoziati tramite la divisione Commodity Exchange (COMEX).

Ad oggi, per il rame, l’LME è il mercato più importante del mondo.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED 

Roberto Gozzetti
È stato un trader nel settore dei metalli per lungo tempo, lavorando con alcune importanti aziende del settore in Italia e in Europa. Esperto in metalli rari, è consulente presso un'azienda svizzera leader sul mercato internazionale di questi metalli. Da qualche anno è impegnato anche nella divulgazione giornalistica del mondo dei metalli rari e delle materie prime. Il suo profilo professionale è su LINKEDIN.

AGGIUNGI UN COMMENTO

Inserisci il primo commento!

Avvisi:
avatar
wpDiscuz

Send this to friend