Mercati

I fondi d’investimento spingono i prezzi del piombo

Il piombo continua a salire senza curarsi dei fondamentali che non sembrano giustificare tanta crescita. Ma, come sempre, il mercato ha sempre ragione…

Durante le discussioni tra i trader di materie prime, esiste un argomento che nessuno vuole mai toccare perché considerato noioso e senza alcun appeal speculativo: il piombo.

Anche i giornalisti del settore versano fiumi di inchiostro su nichel o zinco, sopratutto in periodo di rialzi, ma del piombo neanche una parola.

Ma finalmente, anche il piombo si affaccia alle luci della ribalta, attirando le attenzioni di trader e investitori. Il contratto a 3 mesi al London Metal Exchange (LME) ha raggiunto il massimo da 14 mesi a questa parte e potrebbe avere gettato le basi per un importante trend rialzista. Da gennaio, il cugino povero dello zinco, come qualcuno chiama il piombo, ha guadagnato il 20%.

Secondo l’International Lead and Zinc Supply Group (ILZSG). il surplus di piombo ha iniziato a ridursi nel mese di luglio. Eppure, durante la prima metà dell’anno, l’offerta di piombo raffinato era leggermente superiore alla domanda per 37.000 tonnellate. Nello stesso periodo dello scorso anno, la domanda aveva superato l’offerta per sole 14.000 tonnellate.

È abbastanza evidente che i fondamentali del piombo non sono rialzisti ma, nella migliore delle ipotesi, neutri

Da questi dati è abbastanza evidente che i fondamentali del piombo non sono rialzisti ma, nella migliore delle ipotesi, neutri. Tuttavia, è innegabile che il vento del rialzo stia soffiando sulle quotazioni di questo metallo.

Ma cosa sta bollendo in pentola? Semplice, l’appetito dei fondi di investimento per i metalli industriali sta crescendo e i prezzi corrono su questa scia. Come ben sanno gli operatori del settore, la capitalizzazione di borsa dei metalli non ferrosi è ben poca cosa rispetto alle enormi quantità di denaro a disposizione dei grandi fondi d’investimento.


Insomma, per gli investitori in metalli il panorama è chiaramente rialzista anche se il mercato non sembra curarsi dei fondamentali.

Tuttavia, per chi acquista fisicamente piombo le cose si fanno sempre più complicate. Da una parte, fare una pianificazione con prezzi che continuano a crescere spinti soprattutto dalla speculazione è un grosso rischio, mentre dall’altra, incombe la paura di perdere il treno per acquistare ai prezzi del giorno prima.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend