Offshore

Delocalizzare il conto corrente in Ungheria

Mai sentito parlare di paradisi fiscali a basso profilo? L’Ungheria ne è un esempio: burocazia non troppo inefficiente e condizioni finanziarie favorevoli per attrarre investitori esteri.

Delocalizzare il conto corrente in Ungheria

Per chi è alla ricerca di delocalizzare i propri conti correnti, le mete più comuni all’interno dell’Europa sono certamente Svizzera e Lussemburgo.

Esistono però alcune valide alternative, o meglio opzioni complementari, che vale la pena di prendere in considerazione. Una di queste opzioni è l’Ungheria. Considerata come un paradiso fiscale a basso profilo, molte persone scelgono questo paese per la semplicità della procedura e i bassi costi.

L’Ungheria fa parte dell’Unione Europea dal 2004 ed è uno dei più importanti centri finanziari dell’Europa centrale a causa della sua particolare posizione geografica. Ha un economia in crescita e ha un segreto bancario rigoroso. La valuta nazionale è il fiorino (HUF), che dovrebbe venir sostituito dall’euro nel 2016. È d’obbligo scrivere “dovrebbe“, poichè sembra che ogni volta che la data di passaggio all’euro si avvicina, le autorità riescono a spostarla ulteriormente.

In un’ottica di diversificazione e delocalizzazione, è assai importante l’indipendenza valutaria dall’euro. Per l’economia ungherese gli investimenti esteri sono molto importanti, sia sotto forma di apertura di nuove società che di conti correnti, e il governo cerca di incoraggiare gli investitori in questa direzione.

In un’ottica di diversificazione e delocalizzazione, è assai importante l’indipendenza valutaria dall’euro

Il fiorino ungherese è quotato al Forex come tutte le altre valute. Nei confronti dell’euro ha visto negli ultimi anni alti e bassi, oscillando in una fascia tra i 250 e i 300 fiorini per un euro.

Sia le banche ungheresi che i principali istituti bancari europei presenti nel paese, offrono una vasta gamma di prodotti finanziari con dei costi molto più bassi rispetto alle banche della Svizzera e del Liechtenstein. La maggior concentrazione di banche si trova a Budapest, la capitale e dove risiede circa un decimo di tutta la popolazione del paese.

Le aziende internazionali che si appoggiano a banche ungheresi lo fanno anche per avere conti correnti con IBAN in un paese all’interno dell’unione doganale europea, consentendo di avere rapporti commerciali e di fatturazione all’interno dell’Europa.

Per aprire un conto è sufficiente il passaporto, o la carta d’identità per i cittadini europei, e le tempistiche sono di circa 30 minuti. I costi dipendono dall’istituto bancario prescelto, ma per la clientela standard, il trattamento è abbastanza simile tra tutte le banche. Il  deposito minimo è inferiore ai 1.000 euro e le banche sono in grado di dare supporto e assistenza nelle seguenti lingue:  inglese, francese, tedesco, russo e cinese. Il cliente può aprire il conto bancario in qualsiasi valuta legale internazionale: euro, dollaro, dollaro canadese, dollaro australiano, sterlina inglese, yen giapponese, franco svizzero, etc.

Tutta la gestione, compresa l’apertura del conto corrente, non necessita di una presenza fisica nel paese, ma può avvenire tramite e-mail o posta elettronica certificata.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

AGGIUNGI UN COMMENTO

5 Commenti a "Delocalizzare il conto corrente in Ungheria"

Avvisi:
avatar
Ordina per:   più recenti | meno recenti | più votati
Sayrus43
Ospite

Salve, quale banca consigliate per aprire un conto corrente di tipo standard, con spese di gestione minime? Possibilmente chiedo banche che permettano l’apertura del conto con procedura online. Grazie.

rare_admin
Ospite

Alcune banche sono:
ERSTE Bank
CIB Bank (gruppo Intesa)
HSBC Bank
OTP Bank
MKB Bank
Citibank
K&H Bank
La scelta naturalmente dipende dalle esigenze personali. Consiglio di valutare le diverse offerte, partendo dalla MKB Bank, che a detta di molti offre buoni servizi a costi contenuti.

Sayrus43
Ospite

Grazie infinite per la lista. Anche usando google per tradurre i vari siti ( tutti in ungherese), mi risulta difficile individuare il conto che far me..Potrei chiedere aiuto a qualcuno di Voi? Anche in conversazione privata..Grazie infinite.

Anonimo
Ospite

lascia stare la mkb …otp miglior servizio per straniere come lo sono io qui

sayrus43
Ospite

Possiamo sentirci via mail?

wpDiscuz

Send this to friend