Quante vite umane salvano i vaccini? Ecco i top 10

Le pandemie hanno scritto alcune tra le pagine più drammatiche della storia dell’uomo. Poi sono arrivati i vaccini e tutto è cambiato.

Centinaia di milioni di persone sono morte prematuramente prima che esistessero le vaccinazioni. Fino a pochi decenni fa, la paura di rimanere paralizzati o di morire di polio o di vaiolo era una realtà per le persone che vivevano in ogni parte del mondo.

Anche oggi, che viviamo con il rischio di contrarre il nuovo coronavirus, è difficile capire la paura di contrarre malattie altrettanto contagiose ma dagli effetti ancor più devastanti. Tuttavia, la pandemia di COVID-19 è un promemoria di come era il mondo prima che i vaccini aiutassero a sradicare molte malattie mortali e contagiose.

I magnifici 10

Scorrendo le informazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), abbiamo redatto una lista dei 10 vaccini che hanno salvato più vite umane nel mondo e che… continuano a salvarne.

VaccinoAnnoVite salvate ogni annoImpatto del vaccino
VAIOLO17965 milioni300 milioni di morti soltanto nel 20° secolo
MORBILLO19632,6 milioni all’anno23,2 milioni (soltanto tra il 2000 e il 2018)
TETANO1924riduzione del 96% della mortalità (dal 1988)787.000 morti all’anno
PERTOSSE1914160.000 all’anno
COLERA1885143.000 all’anno65% -85% di protezione per un massimo di 5 anni
DIFTERITE1921n.d.quasi eradicata
POLIO1953malattia quasi eradicatacirca 50.000 morti tra il 1910 e il 1960
FEBBRE GIALLA1935n.dogni anno muoiono ancora 30.000 persone
EPATITE Binizio anni ’80n.d.ogni anno muoiano ancora 600.000 persone per le conseguenze dell’epatite B
EBOLA201511.310 morti tra il 2014 e il 2016il vaccino è efficace il 97,5% delle volte

Il virus Variola, meglio conosciuto come Vaiolo

Risale al diciottesimo secolo il vaccino che ha salvato più vite umane e che ha debellato (dal 1980) una dei più terribili virus della storia umana: il vaiolo. Le stime sul numero di vittime di questo virus variano, ma quella più accreditata fa riferimento a più di 300 milioni di morti soltanto nel corso del ventesimo secolo. Durante il diciottesimo secolo, i soli europei morti per vaiolo sarebbero stati circa 400.000 all’anno.

Fu Edward Jenner, un medico inglese, a riuscire a mettere a punto un vaccino contro il vaiolo. Nonostante i molti sforzi di portare il vaccino in diverse parti del mondo, fu solo negli anni ’60 che l’OMS riuscì ad avviare una campagna di eradicazione globale che è durata fino alla fine degli anni ’70. Nel 1980, l’OMS ha dichiarato eradicato il vaiolo.

Oggi, il virus mortale esiste solo in laboratori protetti negli Stati Uniti e in Russia.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.