10 robot che stanno cambiando il mondo della medicina

I progressi tecnologici stanno creando un settore medico in cui i robot svolgeranno un ruolo sempre più importante nel curare le persone.

Per la robotica ci troviamo in un momento cruciale. Siamo alla vigilia di un enorme cambiamento nel modo in cui interagiamo con il mondo e affrontiamo la nostra vita quotidiana. Inevitabilmente, andiamo verso un futuro in cui la maggior parte del lavoro non verrà svolto da esseri umani, ma da robot.

Anche se la prima cosa che viene in mente circa gli effetti dell’automazione sul mercato del lavoro sono gli operai delle catene di montaggio o i lavoratori meno qualificati, anche professionisti come i medici non sono per nulla al sicuro dall’ascesa dei robot.

Gli esperti di robotica credono che presto, in qualsiasi ospedale, ci sarà un robot come membro permanente tra il personale medico, in grado di svolgere tutti i compiti come, per esempio, misurare i segni vitali di un paziente.

Ciò significa che il settore medico è molto vicino a cambiamenti radicali che potrebbero significare una migliore diagnostica, interventi chirurgici più sicuri e meno invasivi, tempi di attesa più brevi, tassi di infezione ridotti e migliori tassi di sopravvivenza.

In cammino verso questa rivoluzione, diamo uno sguardo ai 10 robot che possono avere il maggiore impatto nel settore medico.

DAVINCI

davinci robot

Si tratta del più onnipresente tra i robot medici e lo standard per la chirurgia assistita da robot. È una macchina ancora sotto il pieno controllo del chirurgo, ma i progressi che ha promosso sono sbalorditivi.

Utilizzando il sistema daVinci, alcuni tipi di operazioni possono essere eseguite con poche piccole incisioni e con la massima precisione, il che significa meno fuoriuscita di sangue, guarigione più rapida e minor rischio di infezione.

BOT PER ENDOSCOPIA

bot per endoscopia

Un’endoscopia è una procedura in cui una piccola telecamera collegata da un lungo filo viene inserita nel corpo attraverso una apertura naturale, per cercare danni, oggetti estranei o tracce di una malattia. Naturalmente, è una procedura spiacevole e delicata che potrebbe diventare un ricordo del passato.

Le cosiddette endoscopie capsulari si riducono al semplice atto di deglutire un robot delle dimensioni di una pillola, che poi viaggia lungo il tratto digestivo, raccogliendo dati e scattando foto che possono essere inviate direttamente ad un processore per la diagnostica.

BOT DISINFETTANTI

bot disinfettanti

Purtroppo, gli ospedali sono luoghi estremamente sporchi. Ci sono infatti pazienti che entrano per essere curati e finiscono per ammalarsi di una malattia completamente nuova. Il pericolo maggiore sono quei batteri più resistenti agli antibiotici.

Ecco perché è così importante che le stanze degli ospedali siano pulite e chi meglio di un robot può svolgere un simile compito? I moderni robot disinfettanti si spostano autonomamente nelle stanze dei pazienti che vengono dimessi, quindi bombardano la stanza vuota con raggi UV ad alta potenza per diversi minuti fino a quando nessun microrganismo rimane vivo.

BOT DA COMPAGNIA

bot da compagnia

Nel mondo ci sono milioni di persone anziane, inferme o mentalmente disabili che soffrono di solitudine cronica. Si tratta di pazienti che richiedono controlli regolari da parte degli operatori sanitari, il che può essere un problema in quelle regioni in cui c’è carenza di assistenti.

Ma i robot da compagnia risolvono questi problemi e riescono a migliorare la vita a molte persone.

INFERMIERI ROBOTICI

infermieri robotici

Si tratta di sistemi in grado di compilare documenti digitali, effettuare misurazioni dei segni vitali e monitorare le condizioni di un paziente.

Alcuni nuovi infermieri robotici riescono anche a spostare carrelli e barelle da una stanza all’altra, oltre che prelevare sangue.

FARMABOTICA

farmabotica

Basta pensare ad un distributore automatico così grande da contenere tutti i medicinali che si possono trovare in una farmacia. Questo è quello che viene chiamato farmabotica (una farmacia robotizzata).

Ne esiste già una da quasi 5 anni presso l’Università della California, a San Francisco (Stati Uniti).

DIAGNOSTICA IA (Intelligenza Artificiale)

diagnostica ia

Probabilmente, questo è il compito in cui i robot possono fare di più per la medicina. Utilizzando l’apprendimento automatico, gli scienziati addestrano un robot con intelligenza artificiale per svolgere compiti meglio di un essere umano.

Gli usi di questo tipo di strumento nella diagnostica sono di vasta portata. Un esempio è il sistema FDNA che utilizza un software di riconoscimento facciale per selezionare i pazienti per oltre 8.000 patologie e malattie genetiche rare con un impressionante grado di precisione.

BIOPSIA ROBOTICA ASSISTITA

biopsia robotica assistita

Si tratta di una tecnica minimamente invasiva per la diagnosi precoce del cancro in cui un trasduttore guidato da un robot effettua una biopsia con una nuova tecnica che combina MRI (risonanza magnetica) e ultrasuoni.

EPIDEMIOLOGIA IA (Intelligenza Artificiale)

epidemiologia ia

Robot con Intelligenza Artificiale sono particolarmente adatti per essere impiegati nell’epidemiologia. Riescono ad analizzare velocemente i dati sui focolai di malattie infettive e ad incrociarli con tutti i database medici disponibili. In questo modo possono prevedere quando e dove si verificherà un focolaio.

Un esempio molto interessante è il sistema AIME che viene usato contro l’epidemia di febbre dengue in Malesia. AIME ha una percentuale di accuratezza nelle previsioni di quasi l’85%.

NANOROBOT ANTIBATTERICI

nanorobot antibatterici

Sono minuscoli robot, fatti di nanofili d’oro rivestiti di piastrine e globuli rossi, che riescono ad eliminare le infezioni batteriche direttamente nel sangue di un paziente.

Potrebbero essere utilizzati al posto degli antibiotici ad ampio spettro, aiutandoci a risolvere il problema delle malattie resistenti agli antibiotici.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***