Metalli preziosi in crescita, con il palladio al nuovo massimo storico

Un crescente deficit di offerta ha spinto il palladio a 3.000 dollari per oncia prima che una lieve correzione spingesse i valori al ribasso.

Metalli preziosi in crescita, con il palladio al nuovo massimo storico

Una progressiva mancanza di offerta ha spinto il prezzo del palladio a toccare 3.000 dollari per oncia (poi ha ritracciato).

Ma il deficit di metallo è destinato ad aggravarsi nel corso di quest’anno e, di conseguenza, i prezzi sono destinati ad ulteriori rialzi nei prossimi mesi.

Palladio al massimo storico

La rigidità nel mercato del palladio ha portato i valori ai massimi storici e le previsioni non lasciano dubbi sul fatto che i prossimi mesi soffriranno di problemi sul fronte dell’offerta, cosa che favorirà la crescita dei prezzi.

Secondo Metals Focus, nel 2021 vedremo una nuova media record di 3.000 dollari, che sarebbe del 37% superiore a quanto registrato nel 2020. Si tratta di livelli di prezzo impressionanti, considerando che la media annuale dello scorso anno era già sembrata straordinaria visto che aveva superato i 2.000 dollari per la prima volta nella storia.

Inoltre, per quest’anno, il mercato soffrirà di un deficit di metallo di oltre 1 milione di once, anche per il recupero del 16% della domanda dei produttori di auto.

Oro ai massimi di 3 mesi

Tra i metalli preziosi anche l’oro ha registrato rialzi, raggiungendo un massimo di tre mesi di 1.890 dollari l’oncia. I dati economici degli Stati Uniti circa l’accendersi dell’inflazione e la caduta dei rendimenti dei titoli di stato e del dollaro, hanno aiutato la crescita del metallo giallo.

Secondo gli ultimi dati del World Gold Council, gli investimenti in lingotti e monete nel primo trimestre di quest’anno sono aumentati del 36% rispetto al 2020. Un segmento che ha rappresentato 339,5 tonnellate di domanda d’oro.

Mentre il prezzo medio dell’oro nel primo trimestre è cresciuto del 13% su base annua, è invece diminuito del 4% su base trimestrale. Le prospettive di una ripresa economica hanno sollevato il morale degli investitori che, vista anche l’opportunità di acquistare a prezzi più bassi rispetto ai massimi dell’anno scorso, hanno comprato oro.

Argento vicino ai 30 dollari

Anche l’argento sta beneficiando di questo momento favorevole per i metalli preziosi. I prezzi si sono nuovamente avvicinati alla soglia dei 30 dollari per oncia, anche se non sono riusciti a sfondare questo tetto. Gli analisti prevedono che il trend al rialzo porterà i prezzi dell’argento ai massimi nei prossimi due anni, riscattando i guadagni moderati visti negli anni passati.

Secondo CPM Group, assisteremo ad un aumento davvero rapido dei prezzi, probabilmente con la prossima crisi finanziaria ed economica. A quel punto l’argento potrebbe superare i 50 dollari.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***