Le miniere di rame del Perù

Nel 2016, il Perù è diventato il secondo più grande produttore di rame del mondo. Ecco una panoramica delle principali miniere che hanno contribuito alla produzione di metallo rosso peruviano.

Il 2016, per le miniere di rame peruviane, è stato il secondo anno di produzione record.

Il Perù ha superato la Cina ed è diventato il secondo più grande produttore di rame del mondo. Secondo i dati dello US Geological Survey, nel 2015 il paese aveva prodotto 1,7 milioni di tonnellate, mentre nel corso del 2016 ha raggiunto 2,3 milioni di tonnellate.

Un’impressionante ricchezza di minerali

È nota da tempo l’impressionante ricchezza di minerali di questo paese, nonostante una geografia che ne rende difficoltoso l’accesso. Tuttavia, a partire dal 2009, le esportazioni di minerali hanno rappresentato il 61% dei proventi delle esportazioni del paese.

Ecco perché gli aumenti produttivi erano negli obbiettivi, che miravano a raddoppiare la produzione di rame nel 2016. Anche se non c’è stato un raddoppio, i risultati sono comunque abbastanza sorprendenti e arrivano dopo un sostenuto aumento di tutte le attività minerarie. Grazie soprattutto alla messa in funzione di due grandi progetti: quello della miniera di Las Bambas, di proprietà della cinese MMG, e quello della miniera a cielo aperto di Cerro Verde, dell’americana Freeport-McMoRan.

Una delle più grandi miniere di rame del mondo

La miniera di Las Bambas è destinata a diventare una delle più grandi miniere di rame del mondo, con una produzione prevista per il 2017 compresa tra le 420.000 e le 460.000 tonnellate.

Per chi desidera aveva una panoramica più completa della situazione mineraria del paese, per quanto riguarda il rame, ecco le principali miniere che contribuiscono alla valorizzazione di questa enorme ricchezza del Perù.

  • Cerro Verde (produzione mineraria: 498.951 tonnellate).
  • Antamina (produzione mineraria: 443.265 tonnellate).
  • Las Bambas (produzione mineraria: 330.227 tonnellate).
  • Antapaccay (produzione mineraria: 221.399 tonnellate).
  • Toromocho (produzione mineraria: 168.376 tonnellate).
  • Constancia (produzione mineraria: 133.432 tonnellate).

A completare il quadro esistono numerose società minerarie di prospezione e di sviluppo, le cosiddette junior mining company, molto attive in questi anni nel paese e che sperano di diventare presto importanti produttori di metallo rosso.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.