Graduatoria dei paesi produttori di litio

Dove si è prodotto più litio nel mondo? Ecco la classifica per paese, aggiornata con gli ultimi dati disponibili.

Quando si parla di litio l’interesse è sempre alto. D’altronde si tratta dell’elemento che fa funzionare le batterie (al litio) e che, di conseguenza, riveste un ruolo chiave per il futuro delle auto elettriche.

In totale, circa il 65 percento del litio prodotto è destinato alla produzione di batterie. Oltre a questo, il 18 percento viene utilizzato nella ceramica e nel vetro, mentre il 5 percento va per i lubrificanti.

Naturalmente, negli ultimi anni è cresciuto soprattutto il consumo di litio destinato alle batterie, trainato dalla crescita del mercato dei dispositivi elettronici portatili, degli utensili elettrici, dei veicoli elettrici e delle applicazioni di stoccaggio di elettricità.

Quando si parla di litio non si parla soltanto della sua forma metallica ma, soprattutto nel caso dei produttori di batterie, di carbonato di litio o di idrossido di litio.

Comunque, se guardiamo al complesso dell’offerta mondiale, nel 2019 sono state prodotte 77.000 tonnellate, ad esclusione di quanto prodotto negli Stati Uniti. In questo contesto, i protagonisti sono stati gli otto paesi che trovate nella seguente classifica, redatta secondo gli ultimi dati dello US Geological Survey (USGS) riferiti al 2019.

I primi 4 paesi

AUSTRALIA

CILE

CINA

ARGENTINA

Il paese che produce più litio nel mondo è l’Australia. Nel 2019 ha prodotto 42.000 tonnellate, in calo di 16.800 tonnellate rispetto all’anno precedente. Il paese detiene oltre 2,7 milioni di tonnellate di riserve certe, la seconda maggior quantità del mondo appena dietro il Cile. La maggior parte del litio australiano viene esportato in Cina.

Il Cile, con 18.000 tonnellate, è il secondo maggior produttore mondiale. Nel 2019 il paese ha prodotto 1.000 tonnellate in più rispetto al 2018. Il deposito più importante è Salar de Atacama, gestito dalla SQM, uno dei principali produttori di litio.

In terza posizione troviamo la Cina che ha prodotto 7.500 tonnellate (+500 rispetto al 2018). Il paese è anche il più grande consumatore di litio grazie alla sua produzione di elettronica e di veicoli elettrici. Inoltre, produce anche quasi due terzi di tutte le batterie al litio del mondo e controlla la maggior parte degli impianti di produzione del mondo.

Con una produzione stabile rispetto all’anno precedente, l’Argentina si colloca in quarta posizione (6.400 tonnellate). Il paese fa parte del cosiddetto triangolo del litio (insieme a Bolivia e Cile), un’area del pianeta particolarmente ricca di questo elemento. Il distretto argentino di Salar del Hombre Muerto ospita enormi riserve, sufficienti per almeno 75 anni.

Dalla quarta all’ottava posizione

ZIMBABWE

PORTOGALLO

BRASILE

STATI UNITI

Completano la classifica lo Zimbabwe (1.600 tonnellate), il Portogallo (1.200 tonnellate), il Brasile (300 tonnellate) e gli Stati Uniti (produzione sconosciuta).

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.