Domanda di piombo e zinco in caduta libera: -6,5 percento e -5,3 percento

Le previsioni per la domanda globale di piombo e zinco nel 2020 dell’International Lead and Zinc Study Group sono fosche.

Anche dal mercato del piombo e dello zinco non arrivano buone notizie. Secondo l’International Lead and Zinc Study Group (ILZSG), la domanda globale per questi due metalli diminuirà rispettivamente del 6,5 percento e del 5,3 percento quest’anno.

Soltanto nel 2021 si potrebbe avere una schiarita. Le previsioni per allora dicono che ci sarà un aumento della domanda di piombo e zinco del 4,4 percento e del 6,6 percento.

La domanda di piombo

Quest’anno la domanda di piombo scenderà a 11,39 milioni di tonnellate e il prossimo anno aumenterà fino a 11,89 milioni di tonnellate.

In Cina, il più grande mercato automobilistico del mondo, l’utilizzo di piombo diminuirà nel corso di quest’anno (-1,6 percento). In parte, magra consolazione, ci sarà una compensazione dall’aumento della produzione di biciclette elettriche che usano batterie al piombo.

Sempre secondo ILZSG, l’utilizzo di piombo in Europa diminuirà del 9,7 percento, mentre negli Stati Uniti diminuirà del 7,5%. Naturalmente, la causa principale di un simile crollo è il calo delle vendite di automobili in numerosi paesi che ha straziato la domanda di batterie. Come noto, le principali case automobilistiche hanno interrotto la produzione durante i mesi più critici della pandemia.

Si spera che, nel 2021, l’utilizzo di piombo aumenterà (+7,9 percento in Europa e +2,6 percento negli Stati Uniti).

La domanda di zinco

Per quanto riguarda lo zinco, la domanda scenderà a 12,98 milioni di tonnellate quest’anno, mentre nel 2021 aumenterà fino a 13,52 milioni di tonnellate nel 2021.

Come è successo per il piombo, la pandemia di COVID-19 ha avuto un impatto negativo sull’estrazione dello zinco. In Bolivia, Messico e Perù la produzione mineraria è stata stravolta. Tuttavia, anche se le misure restrittive per il coronavirus sono state rimosse, tornare ai livelli di produzione pre-pandemici si sta dimostrando un’impresa tutt’altro che facile.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***