Economia

“Top 10” dei paesi produttori di zinco

Il paese che ha prodotto più zinco nel mondo? La Cina, seguita dal Perù e dall’Australia. Ma ecco la classifica completa…

Per lo zinco, il 2016 è stato un’ottimo anno, grazie ai prezzi che hanno guadagnato oltre il 60%, consacrandolo il miglior metallo dell’anno al London Metal Exchange (LME).

Anche nel 2017, come molti analisti si attendevano, la salita dei prezzi è proseguita fino a raggiungere, in agosto, il livello più alto da dieci anni a questa parte. Ma la corsa verso l’alto, a detta di quasi tutti gli esperti, continuerà anche nei prossimi due anni.

Con tali prospettive, è particolarmente interessante conoscere la mappa dell’approvvigionamento mondiale di questo metallo. Ecco perciò la graduatoria dei dieci paesi che producono più zinco nel mondo, secondo i dati più recenti, riferiti al 2016, del US Geological Survey.

1

CINA (produzione mineraria: 4,5 milioni di tonnellate). Nel 2016 la Cina ha prodotto una quantità record di zinco, superiore anche a quella prodotta l’anno precedente. Il paese è il più grande produttore a livello mondiale e un importante consumatore del metallo. I consumi cinesi sono stati la causa principale della rapida crescita dei prezzi.

2

PERÙ (produzione mineraria: 1,3 milioni di tonnellate). Produzione in calo per il Perù, che sale però in seconda posizione grazie al calo produttivo dell’Australia. L’azienda più importante del paese è Trevali Mining, che produce zinco e concentrati di piombo e argento.

3

AUSTRALIA (produzione mineraria: 850.000 tonnellate). Crollo produttivo australiano, che ha quasi dimezzato la propria produzione rispetto al 2015. La causa principale è stata la chiusura della miniera Century, nel Queensland, avvenuta nell’ottobre 2015.

4

STATI UNITI (produzione mineraria: 780.000 tonnellate). Sono cinque gli stati americani che estraggono zinco, grazie a 12 miniere e a quattro società operanti nel paese.

5

MESSICO (produzione mineraria: 710.000 tonnellate). Mentre Grupo Mexico è la più grande società mineraria del paese, Industrias Penoles è la numero uno per il settore dello zinco.

6

INDIA (produzione mineraria: 650.000 tonnellate). In India c’è una delle miniere di zinco più importanti del mondo, Rampura Agucha, nel Rajasthan, che ha una capacità produttiva potenziale di 6,15 milioni di tonnellate di minerale.

7

BOLIVIA (produzione mineraria: 460.000 tonnellate). La miniera di zinco più importante del paese è quella di San Cristobal, la sesta più grande del mondo, di proprietà della Sumitomo.

8

KAZAKISTAN (produzione mineraria: 340.000 tonnellate). Produzione stabile per il Kazakistan rispetto al 2015. Tuttavia, dai momenti di picco della produzione durante gli anni ’80, il paese ha subito una riduzione della produzione del 75%.

9

CANADA (produzione mineraria: 310.000 tonnellate). Anche se nel corso degli ultimi anni la produzione canadese è sempre diminuita, nel 2016 c’è stato un aumento. Il declino strutturale dello zinco del Canada deriva dalla chiusura della miniera di Brunswick, nel maggio 2013, una delle miniere più grandi e più redditizie del mondo, ma le cui riserve sono ormai esaurite.

10

SVEZIA (produzione mineraria: 250.000 tonnellate). Leggero aumento della produzione per la Svezia, le cui miniere di zinco più importanti sono quelle di Zinkgruvan (zinco e rame) e di Garpenberg (zinco e argento).

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

metallirari.com

il tuo LIKE sarà di grande aiuto!

smile red

Send this to a friend