Economia

Risorse preziose: l’acqua potabile

Molte persone non hanno una percezione corretta di quanto sia preziosa l’acqua. Nel prossimo futuro e nei paesi asiatici più popolati, l’acqua potrebbe innescare un effetto destabilizzante per l’intero pianeta.

Quando dimentichiamo un rubinetto aperto, non ci sembra una cosa particolarmente grave. Tuttavia, in moltissime regioni del mondo, la carenza di acqua è un problema molto serio.

Secondo l’organizzazione The Water Project, nel mondo esistono quasi un miliardo di persone che non possono accedere all’acqua potabile. Esistono popoli che impiegano buona parte del loro tempo per decontaminare o per raccogliere acqua per poter sopravvivere. Per questo, la scarsità idrica contribuisce ai bassi livelli di istruzione e al mancato sviluppo economico di molte regioni della Terra.

Inoltre esistono moltissime malattie che si diffondono attraverso l’acqua non potabile, l’unica disponibile in molte zone del mondo.

Il problema della scarsità d’acqua ha due facce: quella fisica e quella economica. Da un punto di vista economico, in alcune aree del pianeta l’acqua potabile è troppo costosa per la maggior parte delle persone, mentre in altre aree non è proprio fisicamente disponibile.

In alcune aree del pianeta l’acqua potabile è troppo costosa per la maggior parte delle persone, mentre in altre aree non è proprio fisicamente disponibile

Purtroppo, al tasso di consumo attuale, la situazione potrà solo peggiorare e, prima del 2025, due terzi della popolazione mondiale sarà costretta ad affrontare il problema della scarsità idrica. Di conseguenza tutti gli ecosistemi del mondo ne soffriranno.

Ma esiste un altro aspetto che spesso non viene preso in considerazione. È il potenziale destabilizzante a livello mondiale della mancanza idrica. Infatti, l’accesso all’acqua è di vitale importanza economica e politica e le conseguenze finanziarie di una grave scarsità idrica vanno ben oltre i confini dei paesi che non dovessero avere accesso ad una quantità sufficiente.

Per tutti questi motivi, un segmento crescente di investitori si sta indirizzando verso investimenti in infrastrutture per l’acqua. Le aree urbane stanno crescendo molto rapidamente, soprattutto nei paesi in via di sviluppo, e le infrastrutture idriche esistenti subiscono un notevole stress. Il problema riguarda anche i paesi più sviluppati, dal momento che fino ad oggi sono stati fatti pochissimi investimenti per le infrastrutture idriche.


Un investitore che volesse investire in questo settore, può scegliere tra tre distinti gruppi di aziende: quelle attive nelle infrastrutture, quelle attive nel trattamento delle acque e quelle attive nei servizi. Per quanto riguarda i fondi di investimento, è estremamente difficile avere un fondo interamente dedicato all’acqua, per mancanza di un numero sufficientemente grande di aziende quotate in borsa nelle quali investire.

Il mondo rimarrà a corto di acqua molto prima di rimanere a corto di petrolio e se non si troverà una soluzione al problema di rendere accessibile questa risorsa vitale a tutta la popolazione, il futuro del nostro pianeta e di tutto il genere umano potrebbe venire compromesso irrimediabilmente.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend