Investimenti

Previsioni e aspettative sul mercato dell’argento nel 2013

Come sarà il mercato dell’argento nel 2013? Gli esperti forniscono le loro previsioni.

I prezzi dell’argento, ormai da quasi un decennio, sono cresciuti grazie alla crescente domanda di questo metallo come investimento, sotto forma di monete, lingotti, futures e fondi. Le quotazioni, partite da circa 4,85 dollari/oncia sono progressivamente arrivate ai livelli record attuali. Inoltre dal 2008 ad oggi, gli investitori in argento hanno beneficiato dei continui interventi delle banche centrali, per iniettare sul mercato massicci quantitativi di liquidità con la conseguente svalutazione della moneta.

Secondo molti analisti, anche i recenti interventi delle banche centrali per inondare il mercato di liquidità, non potranno che portare dei benefici agli investimenti in metalli preziosi.

David Morgan, popolare analista sul mercato dell’argento, ha detto che si aspetta che la domanda di investimenti in argento continuerà nel 2013 per due motivi:

  1. l’incertezza economica spingerà investitori e istituzioni finanziarie verso beni rifugio come i metalli preziosi
  2. a fronte di prezzi dell’oro aumentati considerevolmente, gli investitori punteranno sull’argento.

Morgan è convinto che l’argento possa arrivare a 50 dollari/oncia nel 2013.

L’argento è un mercato molto più piccolo rispetto all’oro e la sua duplice natura di metallo prezioso e di metallo industriale, hanno sempre reso le quotazioni volatili e imprevedibili. Negli ambienti finanziari, per questo motivo, qualcuno lo ha battezzato il metallo del diavolo.

Durante lo scorso anno, abbiamo assistito a prestazioni stellari durante il primo trimestre ma in seguito,  con una domanda industriale scesa di circa il 6%, l’argento è sceso fino a quasi 30 dollari/oncia. Poiché la domanda industriale rappresenta più della metà della domanda d’argento, se l’incertezza economica globale perdurasse e la crisi economica rallentasse, le quotazioni potrebbero risentirne anche nel 2013.


Tuttavia, molti sperano su un miglioramento della crescita economica in Cina e in tutte le economie emergenti,  a sostegno della ripresa economica globale. Secondo uno studio della Thomson Reuters, la domanda industriale di argento aumenterà del 6,7% nel 2013 e del 6%nel 2014.

Come spesso accade, le previsioni su quello che sarà il prezzo dell’argento nel 2013, non sono concordi. Ricordando che gli analisti avevano fornito delle previsioni per il 2012 in una forchetta che va dai 30 dollari/oncia ai 52 dollari/oncia, vediamo cosa ci aspetta per il 2013:

  • Barclays: 32,50 dollari/oncia
  • Morgan Stanley: 35 dollari/oncia
  • UBS: 36,80 dollari/oncia
  • BNP Paribas: 39,05 dollari/oncia
  • Commerzbank: 40 dollari/oncia
  • Deutsche Bank: 44 dollari/oncia

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

Send this to a friend