Metalli Rari

I più grandi produttori di vanadio del mondo

La Cina è stato il principale produttore di vanadio nel 2015. Ma come altri paesi ha ridotto la produzione rispetto all’anno precedente.

I più grandi produttori di vanadio del mondo

Il vanadio ha vissuto momenti difficili durante lo scorso anno, contagiato dai gravi problemi dell’economia cinese.

Per chi non lo sapesse, questo metallo viene principalmente usato per il ferro-vandaio, una lega a base di ferro e di vanadio utilizzata nella produzione di acciaio. Perciò, la forte contrazione del mercato dell’acciaio, provocata dalla mancata crescita dell’economia in Cina, ha drasticamente ridotto la domanda di vanadio.

Ad oggi, c’è ancora molta incertezza su quando le prospettive potranno migliorare anche perché, a differenza di altri metalli impiegati in siderurgia, attualmente il vanadio non ha altre applicazioni quantitativamente importanti al di fuori del settore dell’acciaio.

Nel 2015, la produzione di vanadio è scesa a 79.400 tonnellate dalle 82.700 del 2014. Secondo lo US Geological Survey, i paesi che contribuiscono alla produzione mondiale di vanadio sono soltanto i quattro che seguono.

  1. cinaCINA (produzione: 42.000 tonnellate). È stato il primo produttore mondiale di metallo, anche se per una quantità minore di 3.000 tonnellate rispetto all’anno precedente. La Cina rimane anche uno dei più importanti consumatori di vanadio, ragione per la quale gran parte della sua produzione rimane all’interno del paese.
  2. sud africaSUD AFRICA (produzione: 19.000 tonnellate). Anche la produzione sudafricana è calata rispetto al 2014 (-2.000 tonnellate). La zona da cui proviene il 20% di tutto il vanadio prodotto è quella del Bushveld Complex.
  3. russiaRUSSIA (produzione: 15.000 tonnellate). Come per molti altri metalli in Russia, le informazioni disponibili circa la produzione sono poche e scarse. Tuttavia, sembra che i livelli produttivi siano rimasti sostanzialmente invariati tra il 2014 e il 2015. Il principale produttore del paese è la EVRAZ, un’azienda integrata verticalmente nella produzione di acciaio.
  4. brasileBRASILE (produzione: 2.800 tonnellate). Importante progresso del Brasile, passato dalle 1.030 tonnellate del 2014 alle 2.800 del 2015. Anche se i suoi livelli produttivi sono inferiori a quelli degli altri paesi, va considerato che il principale produttore, la Largo Resources, ha attivato la sua miniera di Maracas Menchen soltanto nel 2014.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED

AGGIUNGI UN COMMENTO

Inserisci il primo commento!

Avvisi:
avatar
wpDiscuz

Send this to friend