Metalli Rari

La domanda di lantanio in aumento grazie alle auto ibride

Un metallo sconosciuto alla maggior parte delle persone, ma che rende possibile il funzionamento di molti oggetti di uso comune come, per esempio, gli accendini.

La domanda mondiale di lantanio è prevista in aumento. Le attuali batterie per automobili ibride utilizzano tra i 12 e i 15 chilogrammi di questo metallo.

Il mercato dei carburanti dei veicoli a motore continuerà a essere guidato da una benzina in aumento, così come il gasolio. Molte stime indicano che sarà necessario il doppio del lantanio attuale per far fronte alla domanda di veicoli ibridi che impiegheranno batterie elettriche per ridurre i consumi di benzina. Ma poiché il lantanio gioca un ruolo importante anche nelle telecomunicazioni e nel settore medico, la domanda per questo metallo nei prossimi anni dovrebbe rimanere molto forte.

Il lantanio è un metallo delle terre rare, appartenente alla categoria dei lantanidi. Ha molte applicazioni, come nei catalizzatori per le raffinerie di petrolio o nell’illuminazione al carbonio. Aggiunto in piccole quantità, può diminuire la durezza dei metalli duri come il molibdeno, la duttilità e la malleabilità negli acciai. Quando il lantanio viene aggiunto al vetro, migliora la resistenza agli alcali. Il lantanio è usato anche in particolari vetri ottici quali i vetri ad infrarossi e nelle lenti per macchine fotografiche e telescopi, nonché nelle fibre ottiche. Questa terra rara è anche una componente fondamentale nei laser,  nelle batterie al nichel-idruro, nei computer portatili e  in quasi tutti i dispositivi elettronici portatili. Viene anche utilizzato nelle celle a idrogeno nell’industria automobilistica.

Quasi il 100% del lantanio viene estratto in Cina, ma questo monopolio è assai recente

Ad oggi, quasi il 100% del lantanio viene estratto in Cina, ma questo monopolio è assai recente. Infatti, nel 2002 un gruppo ambientalista, con il presunto sostegno finanziario della Cina, è riuscito a sollevare grandi proteste negli Stati Uniti ed è riuscito ad ottenere la chiusura dei due più importanti produttori americani, che fino ad allora avevano fornito il 54% del fabbisogno degli Stati Uniti. Da allora, le forniture mondiali dipendono dalla Cina che, come con le altre terre rare e con i metalli rari, approfitta del monopolio per favorire le proprie industrie a scapito di quelle occidentali, limitando le esportazioni verso l’estero.


Molti oggetti che fanno parte del nostro quotidiano, contengono lantanio. Per esempio, i comuni accendini funzionano proprio grazie a questo metallo. Infatti, il mishmetal, la lega piroforica usato nelle pietre degli accendini, contiene dal 25% al 45% di lantanio.

La carenza di questo importante metallo è un rischio per lo sviluppo delle tecnologie verdi e la sua mancanza potrebbe influenzare anche la disponibilità di molte tecnologie sulle quali l’Occidente ha scommesso per il proprio futuro. Senza lantanio non avremo auto che non inquinano e l’unica magra consolazione sarebbe di vedere i fumatori con le sigarette spente.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend