Metalli Rari

I prezzi del litio

Le previsioni per il litio, un metallo ormai strategico, sono orientate all’ottimismo e gli esperti ricordano che nel decennio in corso i prezzi non potranno che salire.

Secondo la legge della domanda e dell’offerta, in un’economia di libero mercato, il prezzo funziona come una bilancia per equilibrare la quantità richiesta dai consumatori e la quantità offerta dai produttori. Il risultato che si ottiene è un equilibrio economico tra prezzo e quantità. 

Tutti gli investitori in materie prime sanno che questa legge si applica in pratica a tutte quelle merci che hanno delle borse utilizzate come mercati globali. Gli scambi che avvengono nelle borse merci forniscono una visione abbastanza trasparente di tutte le attività di negoziazione e di conseguenza permettono di conoscere i prezzi, sia nel presente che per i mesi a venire. Ciò aiuta il mercato delle merci fisiche a pianificare il futuro, in un mercato soggetto a variazioni di prezzo anche molto rapide.

La borsa merci più antica è il London Metal Exhange, che dal 1571 si è evoluta nella sua forma odierna, con l’offerta di contratti a termine, opzioni e futures, per rame, piombo, zinco, alluminio, nichel, stagno, cobalto, molibdeno, acciaio e plastica.

Ci sono più di 90 varietà di litio e non esiste un indice semplice, ma a seconda dei volumi e del grado di purezza, il prezzo varia

Per il litio, così come per la maggior parte dei metalli rari, non esiste una borsa internazionale per gli scambi. Questo comporta un mercato meno trasparente poichè le quotazioni vengono definite dagli acquirenti che negoziano con i produttori i prezzi di acquisto. Solitamente gli acquisti di carbonato di litio sono legati a contratti di fornitura a lungo termine tra fornitore e cliente.

Ci sono più di 90 varietà di litio e non esiste un indice semplice, ma a seconda dei volumi e del grado di purezza, il prezzo varia. Tuttavia il carbonato di calcio è la tipologia che interessa maggiormente i produttori di batterie.

Il più grande fornitore industriale a livello industriale è la Sociedad Quimica y Minera che è entrata sul mercato del litio nel 1996. Dal 1996 al 1997 i prezzi del carbonato di litio sono scesi del 27% e anche nell’anno successivo hanno continuato a scendere del 15%. Ma nel corso degli ultimi dieci anni, secondo stime del Credit Suisse, le quotazioni del litio si sono triplicate.


Il mercato delle batterie al litio, il più forte catalizzatore per la crescita negli anni futuri, potrebbe ancora facilmente assorbire un aumento significativo dei prezzi del litio. Il costo effettivo del litio, nelle batterie dei veicoli, è attualmente inferiore al 3%. Quindi, in teoria, i prezzi del litio potrebbero aumentare di diversi multipli senza generare un impatto sul prezzo nominale effettivo delle batterie per il cliente finale.

Il numero relativamente ridotto di produttori che controllano una grossa percentuale della produzione mondiale, crea un oligopolio che renderà il litio un bene strategico nei prossimi decenni. Alcuni osservatori hanno previsto che l’aumento globale della domanda, porterà i prezzi di questo metallo a più che raddoppiare entro la fine di questo decennio.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend