Economia

I paesi che hanno prodotto più zinco nel mondo

La produzione di zinco nel mondo è concentrata nelle mani di dieci paesi che dovranno far fronte all’aumento della domanda di metallo prevista per i prossimi anni.

Per lo zinco le prospettive  sembrano molto positive e un numero crescente di analisti prevede che presto lo squilibrio tra domanda e offerta innescherà una crescita dei prezzi del metallo.

Ma come sono andate le cose nel 2013 e dove si è prodotto più zinco nel mondo?

Secondo lo US Geological Survey (USGS), la produzione mineraria globale è rimasta sostanzialmente invariata rispetto all’anno precedente, con 13,5 milioni di tonnellate. La produzione di zinco raffinato è invece aumentata di circa il 3%.

Sul fronte dei consumi di metallo si è assistito ad un aumento del 5%, con 12,9 milioni di tonnellate consumate.

I primi 10 produttori mondiali di zinco del mondo nel 2013 sono gli stessi dell’anno precedente:

  1. cinaCina (produzione mineraria: 5 milioni di tonnellate). La produzione cinese è aumentata di 4,9 milioni di tonnellate rispetto al 2012 ma, come riporta Bloomberg, il paese sta attraversando un periodo di deficit nella produzione di metallo, come non si vedeva da almeno otto anni. Infatti, i consumatori cinesi stanno spendendo molti soldi per acquistare frigoriferi, automobili, computer e altri prodotti che contengono zinco.
  2. australiaAustralia (produzione mineraria: 1,4 milioni di tonnellate). L’Australia ha prodotto meno metallo rispetto all’anno precedente. Il paese possiede circa un quarto delle riserve naturali di zinco di tutto il mondo e una delle più importanti miniere di zinco del mondo si trova nel Queensland, anche se il suo destino è di chiudere l’attività nel 2016.
  3. perùPerù (produzione mineraria: 1,2 milioni di tonnellate). La tradizione mineraria dello zinco ha una lunga tradizione nel paese e già nel decimo secolo a.C. le antiche civiltà peruviane estraevano e lavoravano il metallo.
  4. indiaIndia (produzione mineraria: 800.000 tonnellate). L’India è la patria di Hindustan Zinc, controllata da Vedanta Resources, uno dei maggiori produttori di zinco e piombo del mondo.
  5. stati unitiStati Uniti (produzione mineraria: 760.000 tonnellate). La produzione statunitense proviene da 14 miniere dislocate in quattro differenti stati e appartenenti a quattro diverse aziende.
  6. messicoMessico (produzione mineraria: 600.000 tonnellate). Una delle principali aziende messicane è il Grupo Mexico, che ha recentemente pubblicato le proprie previsioni di mercato che parlano di una forte domanda a lungo termine di zinco.
  7. canadaCanada (produzione mineraria: 550.000 tonnellate). La produzione è calata in modo significativo, passando dalle 641.000 tonnellate del 2012 alle 550.000 tonnellate del 2013.
  8. boliviaBolivia (produzione mineraria: 400.000 tonnellate). Il paese possiede diverse miniere e ospita molte società minerarie. Tuttavia la produzione è diminuita di 5.000 tonnellate.
  9. kazakistanKazakistan (produzione mineraria: 370.000 tonnellate). Le riserve del paese rappresentano circa il 13% del totale mondiale e il governo vorrebbe far diventare la produzione di zinco e di altri metalli una parte importante dell’economia nazionale.
  10. irlandaIrlanda (produzione mineraria: 330.000 tonnellate). È il primo produttore europeo, ma quest’anno la produzione è diminuita di 8.000 tonnellate rispetto al 2012.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend