Il dollaro rimbalza e l’argento sprofonda

Il metallo bianco sta risentendo negativamente dell’impatto di un dollaro americano in ripresa, che allontana gli investitori dai metalli preziosi.

L’argento ha perso tutti i guadagni degli scorsi giorni, sotto la progressiva pressione dei mercati influenzati da un rally del dollaro e dalle forti svendite sul mercato statunitense.

Sia l’argento che l’oro hanno decisamente risentito della ripresa del dollaro USA. Questo fatto ha indotto gli investitori a vendere metalli preziosi, mentre anche il mercato azionario mondiale continua il suo declino. Sembra che tutti si stiano spostando verso la valuta americana, considerandola come un bene rifugio.

Una delusione dopo l’altra

In questi momenti, pare che la maggior parte della gente stia abbandonando i mercati azionari, preferendo il mercato obbligazionario e ignorando quasi del tutto mercati come quello dell’oro o quello dell’argento.

In qualche modo, l’argento è ormai abituato alla discesa. Mentre nel corso di quest’anno l’oro ha dato qualche soddisfazione agli investitori, il metallo bianco è stata una vera e propria delusione nel corso di tutto il 2018. Adesso, qualche analista si azzarda a dire che l’umore degli investitori è così basso che, probabilmente, ha toccato il fondo.

85 once di metallo bianco per 1 oncia d’oro

Mentre l’argento tende a seguire il movimento dell’oro e, in senso esattamente contrario, il movimento del dollaro, quest’anno non ha mai seguito il metallo giallo quando quest’ultimo cresceva. Attualmente, il rapporto tra i due metalli è intorno a 85 a 1. Ciò significa che ci vogliono 85 once d’argento per acquistare 1 oncia d’oro.

Tuttavia, anche se il metallo bianco sembra molto a più a buon mercato dell’oro, la cosa non viene certo vista come di buon auspicio. Anzi… Chi ha comprato oro, vedendo che si apprezza sempre di più rispetto al fratello minore, si convince ancora di più di stare lontano da quest’ultimo.

Ad oggi (21 novembre), la quotazione spot dell’argento è di 14,49 dollari per oncia.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend