Zinco: i primi 10 paesi del mondo

La Cina è stata il primo produttore di zinco del mondo, seguita da Australia e Perù. Il Canada continua a perdere terreno.

Zinco: i primi 10 paesi del mondo

Anche lo zinco, come altri metalli, si sta godendo il rimbalzo dei prezzi iniziato con il nuovo anno.

A inizio marzo le quotazioni avevano già registrato un progresso del 25% e, ad oggi, il suo valore ha superato i 1.800 dollari a tonnellata. Inoltre, tutti gli esperti di mercato sono positivi sulle prospettive a lungo termine, sostenute da solidi fondamentali.

Non esistono abbastanza miniere che possano compensare alla mancata produzione di tutte quelle che hanno chiuso o che chiuderanno. Giocoforza vi saranno problemi di approvvigionamento, con una conseguente pressione sui prezzi verso l’alto.

In questo contesto è interessante soffermarsi sul fronte dell’offerta, cosa resa possibile dai più recenti dati dello US Geological Survey sui 10 più grandi paesi produttori di zinco a livello mondiale nel 2015.

  1. cinaCINA (produzione: 4,9 milioni tonnellate). Anche nel 2015 la Cina è il maggior produttore di zinco del mondo, con una produzione però inferiore a quella dell’anno precedente. Il paese è anche uno dei più grandi consumatori di metallo e il principale responsabile della discesa dei prezzi avvenuta nel 2015, sulle preoccupazioni circa il rallentamento della sua economia.
  2. australiaAUSTRALIA (produzione: 1,58 milioni tonnellate). In leggero aumento la produzione australiana rispetto al 2014 ma, quasi certamente, le cose peggioreranno quest’anno a causa della chiusura della miniera  di Century nel Queensland, avvenuta a ottobre 2015.
  3. perùPERÙ (produzione 1,37 milioni di tonnellate). Anche la produzione del Perù è leggermente aumentata, con in testa la più importante azienda del paese, la Trevali Mining, che produce zinco, piombo e argento nella miniera di Santander.
  4. stati unitiSTATI UNITI (produzione: 850.000 tonnellate). Il paese estrae zinco in cinque stati, che ospitano 15 miniere. Le quantità prodotte nel 2015 sono state superiori a quelle del 2014.
  5. indiaINDIA (produzione: 830.000 tonnellate). Con un aumento della produzione di più di 100.000 tonnellate rispetto all’anno precedente, il paese si conferma al quinto posto della graduatoria mondiale. L’India è sede di una delle miniere di zinco più importanti del mondo: la miniera di Rampura Agucha, nel Rajasthan, che ha una capacità produttiva di minerale di 6,15 milioni di tonnellate all’anno.
  6. messicoMESSICO (produzione: 660.000 tonnellate). Il paese ha prodotto più o meno la stessa quantità dello scorso anno. Grupo Mexico, la più grande compagnia mineraria del paese, è anche il più grande produttore di zinco messicano.
  7. boliviaBOLIVIA (produzione: 430.000 tonnellate). Leggero incremento della produzione con la Sumitomo che si conferma produttore leader nel paese grazie alla miniera di San Cristobal.
  8. kazakistanKAZAKHSTAN (produzione: 340.000 tonnellate). Il paese era un grandissimo produttore di zinco fino al 1980, anno da cui ha registrato una diminuzione delle quantità prodotte del 75%. Kazzinc è l’azienda più importante del paese.
  9. canadaCANADA (produzione: 300.000 tonnellate). Da anni la produzione canadese è in declino, soprattutto a causa della chiusura della miniera di Brunswick nel maggio 2013, una delle più grandi e redditizie del mondo
  10. irlandaIRLANDA (produzione: 230.000 tonnellate). In calo anche la produzione dell’Irlanda, che ospita la miniera di Tara, la più grande miniera di zinco in Europa.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***