Scoperti per caso batteri che mangiano metallo

Scoperti per caso su un vetro sporco dei batteri che mangiano metallo. La scoperta è stata fatta da alcuni ricercatori californiani.

Dopo una pandemia come quella di coronavirus, siamo tutti ben consapevoli di essere circondati da virus. Ma nel mondo microscopico non ci sono solo loro…

Infatti, nella nostra vita quotidiana anche i batteri assumono una grande importanza. A volte benefici e a volte dannosi, questi microbi sono presenti nel nostro corpo e, a meno di malattie o infezioni, si mantengono in un equilibrio naturale che ci permette di rimanere in salute.

Batteri che si nutrono di manganese

La recente scoperta dei microbiologi del California Institute of TechnologyCaltech (Stati Uniti) riguarda proprio questi microorganismi. Sembrerebbe infatti che in natura esistano batteri che si nutrono di manganese.

Fino ad oggi non si conoscevano batteri che usassero il manganese come fonte di combustibile.

Ma la scoperta è stata accidentale. Un ricercatore del Caltech aveva infatti lasciato un barattolo di vetro sporco di manganese immerso in acqua presa dal rubinetto. Al suo ritorno da un viaggio di due mesi, il barattolo di vetro era ancora dove lo aveva lasciato ma era ricoperto da un misterioso materiale scuro.

Microrganismi che vivono nel lavandino di casa

La curiosità di capire cosa fosse davvero successo, ha spinto un team di ricercatori ad eseguire dei test sistematici. I risultati indicavano chiaramente che il rivestimento scuro era di manganese ossidato, creato dai batteri che probabilmente vivevano nell’acqua proveniente dal rubinetto.

Sembra si tratti di specie batteriche che risiedono nelle acque sotterranee di Pasadena (in California) e che vengono pompate dalle falde acquifere locali. In pratica, sono microbi presenti in natura che possono metabolizzare materiali come i metalli, producendo energia utile alla cellula.

Probabilmente, i risultati di questa ricerca, pubblicati sulla rivista Nature, aiuteranno a comprendere meglio alcune dinamiche delle acque sotterranee e dei sistemi idrici, qualche volta intasati proprio da ossidi di manganese.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.