Chi produce più uva nel mondo? Classifica dei 10 principali paesi produttori

La produzione di uva nel mondo si sta progressivamente spostando dall’Europa all’Asia, con la Cina che fa la parte del leone.

Chi produce più uva nel mondo? Classifica dei 10 principali paesi produttori

Guardando a quanto successo nel 2020 sul mercato dell’uva, si potrebbe cadere nella disperazione. Il COVID-19 ha creato grossi danni a produttori ed esportatori, con la maggior parte delle spedizioni rimaste bloccate. Inoltre, i ritardi nella vendemmia hanno influito sulla qualità delle uve, indebolendo la domanda. Per esempio, la domanda di uva nei supermercati del Regno Unito e della Germania è diminuita drasticamente.

Tuttavia, come molti sperano, il 2020 rimarrà un anno drammatico ma unico e il mercato dell’uva, a livello globale, potrà continuare a crescere con una una tendenza al rialzo dei consumi che dovrebbe durare almeno fino al 2025. Per allora si prevede un volume del mercato che raggiungerà 83 milioni di tonnellate.

Se la Cina è progressivamente diventato il principale produttore e consumatore del mondo (davanti agli Stati Uniti per consumi), sul fronte della produzione ci sono anche altri attori che, pur lontani dai livelli di produzione stratosferici della Cina, svolgono un ruolo importante a livello globale. Come nel caso dell’Italia, secondo produttore mondiale, con una produzione di 7.900.120 tonnellate (la Cina ne produce quasi il doppio).

L’Europa è il leader, ma continua a perdere pezzi

Tuttavia, se aggreghiamo i dati a livello di continente, è ancora l’Europa a detenere le maggiori quantità di uva prodotta nel mondo, con l’Asia che però la insegue da vicino. Una magra consolazione per il Vecchio Continente che negli anni continua a perdere quote di mercato a causa di costi produttivi crescenti, che rendono la coltivazione dell’uva sempre meno redditizia.

Certo è che il maggior tasso di crescita in termini di produzione di uva è sempre quello della Cina, mentre gli altri leader mondiali registrano ritmi di crescita più modesti. In termini invece di superficie destinata alla coltivazione d’uva, è la Spagna a detenere il primato con 936.890 ettari, mentre l’Italia ne vanta 697.910 e la Cina 743.192.

Di seguito vi presentiamo i dieci principali paesi produttori di uva nel mondo, secondo i dati 2019 del FAOSTAT, il database della FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura).

I 10 principali paesi produttori di uva
  1. CINA (14.283.532 tonnellate)
  2. ITALIA (7.900.120 tonnellate)
  3. STATI UNITI (6.233.270 tonnellate)
  4. SPAGNA (5.745.450 tonnellate)
  5. FRANCIA (5.489.650 tonnellate)
  6. TURCHIA (4.100.000 tonnellate)
  7. INDIA (3.041.000 tonnellate)
  8. CILE (2.701.588 tonnellate)
  9. ARGENTINA (2.519.886 tonnellate)
  10. SUDAFRICA (1.993.048 tonnellate)

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***