Tutto l’oro delle Banche Centrali: 35.500 tonnellate di riserva di valore

Circa un quinto di tutto l’oro mai estratto nel mondo si trova nei forzieri delle Banche Centrali. Quali sono quelle che ne detengono le maggiori quantità?

Tutto l'oro delle Banche Centrali 35.500 tonnellate di riserva di valore

Se qualcuno si domanda il motivo per cui le Banche Centrali di tutto il mondo comprano oro, è presto detto. L’oro serve per mitigare i rischi, per proteggere dall’inflazione e per promuovere la stabilità economica.

Acquisti record lo scorso anno

Se mettiamo insieme tutto l’oro delle Banche Centrali superiamo le 35.500 tonnellate, circa un quinto di tutto il metallo giallo mai estratto. Inoltre, la stragrande maggioranza di queste riserve auree è stata acquisita nell’ultimo decennio, quando le Banche centrali sono diventate acquirenti netti di oro. Lo scorso anno hanno comprato 463 tonnellate, dando inizio ad una inversione di tendenza dopo il minimo decennale di 255 tonnellate registrato nel 2020.

Dai dati più recenti (giugno 2022) del World Gold Council (WGC), emerge che il 61% dei banchieri centrali prevede un aumento delle riserve auree globali nei prossimi 12 mesi e quasi tre quarti di loro pensa che questi acquisti siano motivati soprattutto dal fatto che l’oro sia una riserva di valore a lungo termine.

Previsioni per quest’anno: le Banche Centrali continueranno a comprare oro

Si prevede che le Banche Centrali continueranno ad acquistare oro anche nel corso del 2022. Il 25% dei banchieri centrali interpellati dal WGC ha dichiarato l’intenzione di aumentare le proprie riserve auree rispetto al 21% dell’anno scorso. Inoltre, nessun intervistato ha indicato che il proprio istituto intenda ridurre le proprie riserve di oro.

A livello globale, l’Italia detiene riserve decisamente importanti di oro. La Banca d’Italia iniziò ad accumularle nel 1893, quando tre istituti finanziari separati si fusero in uno solo. Da lì, le sue 78 tonnellate sono cresciute lentamente fino a raggiungere le attuali 2.451,84 tonnellate, la maggior parte delle quali sono custodite all’estero. 141,2 tonnellate si trovano nel Regno Unito, 149,3 in Svizzera e 1.061 negli Stati Uniti. Le restanti 1.100 tonnellate sono conservate in Italia.

Tornando al quadro più generale, secondo i dati WGC, le 10 Banche Centrali con le maggiori quantità di oro nelle proprie riserve sono quelle che seguono.

La Banca centrale russa torna a comprare oro. Prezzi verso quota 2000

Le Banche Centrali con più oro nel mondo

CENTRAL BANK OF AMERICA
(8.133,5 tonnellate)

BUNDESBANK
(3.358,5 tonnellate)

BANCA D’ITALIA
(2.451,84 tonnellate)

BANQUE DE FRANCE
(2.436,5 tonnellate)

BANCA DI RUSSIA
(2.301,64 tonnellate)

PEOPLE’S BANK OF CHINA
(1.948,31 tonnellate)

SWISS NATIONAL BANK
(1.040 tonnellate)

BANK OF JAPAN
(845,97 tonnellate)

RESERVE BANK OF INDIA
(760,4 tonnellate)

10º DUTCH NATIONAL BANK
(612,5 tonnellate)

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono disabilitati. Per commentare gli articoli è possibile farlo sulle nostre pagine social su FACEBOOK, TWITTER o INSTAGRAM ***