Dove si produce più argento a livello globale? Ecco i Top 10

Gli ultimi dati sulla produzione globale di argento incoronano ancora una volta il Messico come principale paese produttore nel 2019.

Chi si avventura nel mercato dell’argento deve tenere in considerazione diversi fattori, dai prezzi all’andamento della domanda e dell’offerta di metallo. Tuttavia, può essere ragionevole cominciare con il conoscere dove viene prodotto tutto l’argento del mondo.

Conoscendo i principali paesi produttori si comprendono meglio le logiche di esplorazione, di sviluppo o di chiusura delle aziende che operano nel settore. Ad esempio, un paese che produce molto argento potrebbe indicare che il contesto legislativo è favorevole alle aziende minerarie.

Quindi, diamo uno sguardo più da vicino a quelli che sono i 10 paesi che producono più argento a livello globale, secondo gli ultimi dati (2019) dello US Geological Survey (USGS).

I primi 5 paesi


MESSICO


PERÙ


CINA


RUSSIA


POLONIA

È il Messico il più grande produttore di argento del mondo, con una produzione di 6.300 tonnellate, in aumento di 200 tonnellate rispetto all’anno precedente. Il paese è la patria della Fresnillo, la più grande azienda al mondo nel settore dell’argento. Pur tra mille problemi, il settore minerario messicano nel 2020 dovrebbe crescere del 3,3 percento.

Anche se a grande distanza dalla produzione messicana, il Perù si posiziona in seconda posizione (3.800 tonnellate), nonostante un calo di 500 tonnellate rispetto al 2018. Il paese vanta le più grandi riserve d’argento note del mondo: 120.000 tonnellate. Inoltre, la maggior parte della produzione peruviana proviene dalla miniera di Antamina, gestita da una joint venture tra BHP Billiton, Glencore, Teck Resources e Mitsubishi. Si tratta di una miniera di rame che ottiene argento come sottoprodotto.

Appena dopo il Perù troviamo la Cina, che nel 2019 ha prodotto 3.600 tonnellate di metallo bianco. La rapida crescita cinese nel settore dell’argento è stata guidata dallo sviluppo dell’intero settore minerario, visto che quasi il 95% dell’argento cinese è un sottoprodotto di altri metalli.

La produzione di metallo bianco della Russia (2.100 tonnellate) è aumentata di 900 tonnellate nel 2019, superando sia la Polonia che il Cile. Le sue riserve di metallo ammontano a 45.000 tonnellate e il più grande produttore nazionale è Polymetal International che gestisce quattro delle cinque più importanti miniere d’argento del paese.

In quinta posizione c’è la Polonia che, nel 2019, ha prodotto 1.700 tonnellate, in crescita di 400 tonnellate rispetto all’anno precedente. Il paese possiede le seconde più grandi riserve d’argento al mondo (100.000 tonnellate) dopo il Perù.

Dalla quinta alla nona posizione


AUSTRALIA


CILE


BOLIVIA


ARGENTINA


STATI UNITI

Nella seconda parte della graduatoria troviamo l’Australia con 1.400 tonnellate prodotte, il Cile con 1.300 tonnellate, la Bolivia e l’Argentina con 1.200 tonnellate e, in nona posizione, gli Stati Uniti con 980 tonnellate.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.