L’abc del rame. Tutto quello che devi sapere sul metallo rosso

Per chi sta pensando di investire sul rame ecco le informazioni basilari che tutti dovrebbero conoscere prima di entrare nel mercato.

L'abc del rame. Tutto quello che non puoi non sapere sul metallo rosso

Anche se il rame ha accompagnato da lunga data lo sviluppo umano ed è da millenni conosciuto come il metallo elettrico (ma veniva chiamato anche oro rosso o bronzo di Cipro), non ci dilungheremo a raccontare la sua storia.

Basta sapere che viene considerato una merce terziaria rispetto ai tradizionali metalli preziosi (oro e argento). Dal punto di vista di un investitore è una opzione ulteriore in periodi di incertezza economica.

Attualmente, il metallo rosso è il terzo metallo più utilizzato al mondo e svolge un ruolo fondamentale in tutte le principali economie e nei paesi in via di sviluppo. Di certo, si tratta di uno dei metalli più importanti per l’economia mondiale e un indicatore economico difficile da ignorare.

Per chi non lo conoscesse ancora bene, due parole sull’abc di questo metallo, che commercialmente appartiene ai cosiddetti metalli base (o metalli industriali) ed è contraddistinto nella tavola periodica dal simbolo Cu (cuprum). Fa parte dello stesso gruppo dei metalli preziosi (Ag e Au). In natura si trova nella sua forma elementare e, per questo motivo, fu uno dei primi metalli ad essere scoperto dall’uomo.

?

A cosa serve

Commercialmente, rame vuol dire edilizia. Si stima che quasi la metà di tutte le forniture di rame venga utilizzata per le costruzioni. Una casa può contenere in media 200 chilogrammi di rame in fili, tubi ed elettrodomestici. Per questo motivo i prezzi del rame sono strettamente legati alla salute dei mercati immobiliari.

Il secondo mercato più grande è quello dell’elettronica e dell’elettrotecnica, grazie all’eccellente conduttività elettrica del metallo. In questo mercato sono inclusi i veicoli elettrici.

?

I più grandi consumatori

In termini di consumo, è la Cina che detiene il primato (nel 2018 ha consumato 12,5 milioni di tonnellate di rame raffinato). Il paese è anche al primo posto come importatore di minerali di rame e concentrati, seguito da Giappone e Spagna.

?

I più grandi produttori

Il Cile, con 5,6 milioni di tonnellate, è il più grande minatore di rame del mondo. Produce più del doppio del secondo maggior produttore, il Perù. A livello di aziende, è la cilena Codelco (di proprietà statale) a rivestire il ruolo della numero uno nel mondo. Il Cile ha anche le maggiori riserve di rame del globo (200 milioni di tonnellate).

?

Come si formano i prezzi

Come per altri metalli, anche il prezzo del rame viene deciso dal libero mercato. Produttori, trader e consumatori determinano domanda e offerta e, a seconda del loro equilibrio, il prezzo si sposta verso l’alto o verso il basso. Gli scambi avvengono soprattutto nelle borse di Londra e di New York, il London Metal Exchange e il COMEX.

?

Investire nel rame

Esistono diverse opzioni per chi vuole investire in rame. Innanzitutto, esiste l’opzione di comprare rame fisico, anche in formato di lingotti o di monete da collezione. Certamente, lo stoccaggio del metallo fisico può rivelarsi impegnativo, ma il rame fisico potrebbe essere l’opzione più economica. Inoltre, è possibile comprare titoli azionari di società impegnate nell’estrazione del metallo. Poi è possibile acquistare ETF (fondi d’investimento) focalizzati sul metallo rosso o sulle società che estraggono il metallo. Infine, ci sono i futures per coprire il rischio quando si compra o si vende metallo.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

*** I commenti sono per il momento disabilitati. Potete però commentare gli articoli sulle nostre pagine social su FACEBOOK e TWITTER ***