Metalli Preziosi

Prezzi del palladio ai massimi

Gli scioperi dei minatori in Sud Africa infiammano le quotazioni del palladio, che raggiungono nuovi massimi.

Prezzi del palladio ai massimi

Le quotazioni del palladio hanno raggiunto i massimi da 14 anni a questa parte.

Gli scioperi dei lavoratori, alimentati dalle dispute salariali in corso in Sud Africa, hanno avuto un impatto positivo sui prezzi del palladio.

Il metallo ha raggiunto il suo livello più alto dall’inizio del 2001: 862 dollari l’oncia.

Da settimane, le preoccupazioni degli operatori erano concentrate sul fatto che lo sciopero mineraria in Sud Africa colpiva un mercato già in tensione per una crescita della domanda troppo rapida, soprattutto a causa della ripresa del mercato automobilistico.

Lo sciopero in Sud Africa dura ormai da 5 mesi e l’incertezza intorno alla sua risoluzione spinge i prezzi del palladio verso l’alto

La domanda di palladio deriva in gran parte dal suo utilizzo industriale nei convertitori catalitici e l’aumento delle vendite di auto in Cina ha generato una crescita della domanda mondiale.

L’approvvigionamento di palladio diventerà assai problematico dopo il fallimento dei colloqui di mediazione tra i lavoratori sudafricani e le società minerarie.

Lo sciopero in Sud Africa dura ormai da 5 mesi e l’incertezza intorno alla sua risoluzione spinge i prezzi del palladio verso l’alto.

Secondo molti broker il metallo raggiungerà i 1.000 dollari, ragione per la quale nessuno trova valide ragioni per vendere.


Ma come spesso avviene, i ribassisti la pensano molto diversamente dai rialzisti.

Qualcuno avverte che, se gli scioperi terminassero, i prezzi del metallo potrebbero scendere, come successe nel 2012 quando nel corso dei giorni successivi al termine delle proteste dei lavoratori sudafricani, i prezzi persero il 5%.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

AGGIUNGI UN COMMENTO

Inserisci il primo commento!

Avvisi:
avatar
wpDiscuz

Send this to friend